Ligabue: il mio viaggio nel MADE IN ITALY PARK

foto di ToniThorimbert

foto di ToniThorimbert

È uscito oggi, venerdì 18 novembre, Made in Italy l’atteso ventesimo disco, e undicesimo di inediti, di Luciano Ligabue. Il suo primo concept album, come ha raccontato lui stesso. “Questo disco è una dichiarazione d’amore “frustrato” verso il mio Paese – dice Ligabue – raccontata attraverso la storia di un personaggio (Riko). Si tratta di un vero e proprio concept album (il mio primo) ma è comunque composto di canzoni. Canzoni che godono di una vita propria ma che in quel contesto, tutte insieme, raccontano la storia di un antieroe”.

La tilt track dell’album è accompagnata da un video che vede Ligabue viaggiare verso il parco divertimenti chiamato Made in Italy Park.

GUARDA IL VIDEO DI MADE IN ITALY

Ligabue: svelata la cover di Made In Italy

ligabue_made-in-italy-palasport-2017_b«Ciao a tutti, non so voi ma io ancora non ho smaltito Monza.

Non so se è l’età o se è l’effetto del doppio concerto… e nel frattempo ovviamente avete già visto che non vediamo l’ora che venga intanto fine novembre per il Raduno con quelli del barMario e poi l’anno prossimo da febbraio in poi per tutte le date che vi avevo promesso che avremmo fatto.

 Come vi dicevo, verrò casa per casa, adesso non prendetemi sempre alla lettera, eh? Chiaramente casa per casa non posso, siete un po’ troppi però, insomma, molte città faremo e mi sa che non chiuderemo con quelle che avete già visto. Mi sa che ci siano delle possibilità di città anche a maggio che ancora non sono state contemplate.

Però nella realtà c’è il fatto che io… allora, “Made In Italy”!

Avrete capito insomma quanto sono coinvolto intellettualmente, sentimentalmente, emotivamente con questo progetto qua perché non ce la faccio più a tenerlo stretto, vi faccio sentire le canzoni anche durante i concerti… E adesso è successo che è arrivata la copertina definitiva e io non riesco neanche a tenere stretta questa qua perché il nostro Paolo De Francesco che è chi mi fa le copertine da parecchio tempo, questa volta secondo me ha fatto veramente un capolavoro, perlomeno io lo vedo così e credo che sia una copertina che si abbina molto bene ai contenuti di questo disco.

Io lo dico in senso positivo, spero che nessuno lo interpreti in modo negativo.

In qualche modo qualche tecnico vi starà facendo vedere o vi farà vedere la copertina così com’è. Non solo la copertina ma visto che ci siamo vi dico anche… ta tac… che nel retro potrete già adesso vedere i titoli delle 14 canzoni che lo compongono che sono:

 coverLa Vita Facile;

Mi Chiamano Tutti Riko (chi sarà questo Riko lo scoprirete);

È Venerdì, Non Mi Rompete I Coglioni;

Vittime E Complici;

Meno Male;

G Come Giungla;

Ho Fatto In Tempo Ad Avere Un Futuro;

L’Occhio Del Ciclone;

Quasi Uscito;

Dottoressa;

I Miei Quindici Minuti;

Apperò;

Made In Italy;

Un’Altra Realtà;

 Non li ho letti male neanche del tutto, tra l’altro… Una cosa che posso dirvi è che però la storia non finisce qui… Dopodiché più avanti vi spiegherò ancora un po’ meglio il perchéComunque questo è “Made In Italy”, disco fatto e finito perché è fatta e finita anche la copertina come sono fatte e finite le 14 canzoni che lo compongono e che come forse avrete capito già un po’ dalle canzoni che vi abbiamo fatto sentire a Monza, nonostante siano canzoni che tutte insieme raccontano una storia, ognuna sta in piedi da sola, quasi tutte stanno in piedi da sole. Alcune fanno un riferimento un po’ più specifico alla storia che raccontiamo.

A presto, ciao!».

Luciano Ligabue

 Con queste parole, in un video sulla sua pagina ufficiale facebook, LUCIANO LIGABUE ha svelato la tracklist e la cover di “MADE IN ITALY” (Zoo Aperto/Warner Music), l’atteso ventesimo disco, undicesimo di inediti della sua carriera, in uscita il 18 novembre.

Dopo la pubblicazione del disco, Ligabue nel 2017 sarà live nei palasport di tutta Italia! Sono già oltre 100.000 i biglietti venduti per le prime date del “MADE IN ITALY – PALASPORT 2017”, che partirà il 3 febbraio da Roma, in cui il Liga presenterà live i brani contenuti nel nuovo disco “MADE IN ITALY”, oltre ai suoi grandi successi!

Queste le date attualmente confermate del “MADE IN ITALY – PALASPORT 2017”: 3, 4, 6 e 7 febbraio al PalaLottomatica di Roma (NUOVE DATE); 14 e 15 febbraio al Pal’Art Hotel di Acireale – CT (NUOVA DATA); 20 e 21 febbraio al Palasport di Reggio Calabria (NUOVA DATA); 24 e 25 febbraio al PalaFlorio di Bari (NUOVA DATA); 27 febbraio al PalaSele di Eboli; 3 marzo al PalaMaggiò di Caserta; 6 e 7 marzo al PalaEvangelisti di Perugia (NUOVA DATA); 10 marzo al Modigliani Forum di Livorno; 13 e 14 marzo al Mediolanum Forum (Assago) di Milano; 17 marzo al PalaTrieste di Trieste; 20 marzo all’Adriatic Arena di Pesaro; 22 e 23 marzo al Nelson Mandela Forum di Firenze; 28 e 29 marzo al Pala Alpitour di Torino; 1 e 2 aprile alla Fiera di Brescia (NUOVA DATA); 4 e 5 aprile al Mediolanum Forum (Assago) di Milano (NUOVE DATE); al 7 e 8 aprile all’Unipol Arena di Bologna; 10 aprile al 105 Stadium di Rimini; 19 aprile al Palaonda di Bolzano; 21 e 22 aprile all’Arena Spettacoli Fiera di Padova (NUOVA DATA); 24 aprile al Palaprometeo di Ancona.

Vista la grande richiesta da tutte le regioni di Italia gli organizzatori informano che prossimamente saranno inserite in calendario anche date anche in Liguria e Sardegna. I biglietti per le nuove date del “MADE IN ITALY – PALASPORT 2017” sono già disponibili in prevendita su www.ticketone.it, mentre sarà possibile acquistarli nei punti vendita abituali a partire dalle ore 16.00 di oggi, mercoledì 12 ottobre.

Ligabue: G come Giungla, primo estratto da Made in Italy

coversingoloDa venerdì 2 settembre è in rotazione radiofonica e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming G COME GIUNGLA, il primo singolo di LUCIANO LIGABUE estratto da MADE IN ITALY, suo ventesimo disco (undicesimo di inediti), in uscita entro fine anno. A proposito del nuovo album, così lo ha presentato lo stesso Ligabue. “È una dichiarazione d’amore “frustrato” verso il mio Paese raccontata attraverso la storia di un personaggio. Si tratta di un vero e proprio concept album (il mio primo) ma è comunque composto di canzoni. Canzoni che godono di una vita propria ma che in quel contesto, tutte insieme, raccontano la storia di un antieroe”.  

Tornando a G come Giungla, del singolo è stato girato anche un videoclip diretto da Valentina Be° con la fotografia di Marco Bassano e prodotto da G.Battista Tondo per Eventidigitali Films. Il videoclip è caratterizzato da lettere dell’alfabeto che si sovrappongono a immagini molto diverse tra loro. Come in un abbecedario, ogni lettera richiama una parola precisa e la rappresenta in modo inconsueto, creando un mosaico vibrante che rivela un ritratto collettivo della contemporaneità.

GUARDA IL VIDEO DI G COME GIUNGLA

Si avvicina intanto il doppio appuntamento live LIGA ROCK PARK”, sabato 24 e domenica 25 settembre, nella splendida cornice del Parco di Monza.

locandina