J-Ax&Fedez: arrivano i comunisti col rolex!

Era dai tempi gloriosi della coppia Dalla-De Gregori e del loro Banana Republic che in Italia non esplodeva in modo così dirompente una nuova coppia artistica destinata ad avere un successo sicuro: Fedez e J-Ax. A ben vedere il loro sodalizio è iniziato 4 anni anni fa, quando hanno deciso insieme di creare l’etichetta Newtopia, etichetta che promuove nuovi artisti e che tra le sue fila annovera il “famigerato” Fabio Rovazzi che con Andiamo a comandare ha tormentato milioni di italiani la scorsa estate. Quel sodalizio commerciale tra Fedez e JAx  è diventato ineluttabilmente anche artistico e il frutto di tutto questo è l’album Comunisti col Rolex, anticipato la scorsa estate dal singolo Vorrei ma non posto, che ha già raggiunto la quota di 5 dischi di platino e ben oltre 123 milioni di visualizzazioni e da Assenzio, uscito di recente, in cui i due duettano con Stash e Levante, singolo che veleggia sui 20 milioni di visualizzazioni e ha già portato a casa un disco di platino. E oggi, infine, venerdì 20 gennaio, è uscito Le Piccole cose featuring Alessandra Amoroso ed è di nuovo un mare di visualizzazioni e acquisti.

GUARDA IL VIDEO DI PICCOLE COSE

Insomma, per farla semplice, questo album, Comunisti col Rolex arriva sul mercato con la strada in discesa… Ne parliamo alla press conference della sua presentazione con i diretti interessati. L’evento si è tenuto in una location molto particolare: la “mitica” (per via delle polemiche relative al suo essere eccessivamente esposta dal suo proprietario) casa di Fedez. Ma non è un caso anzi, è anche questa una delle chiavi che spiegano il titolo dell’album. E partiamo proprio da qui con J-Ax e Fedez… Si è tanto parlato di questo appartamento, dice Fedez, “mi hanno rotto le scatole in lungo e largo che ho deciso ok, visto che i media ne hanno parlato tanto li invito a casa mia…”

E da qui , immaginiamo, anche il titolo dell’album…

Fedez: “Certo. Ci hanno chiamato “comunisti col rolex”, come a dire che non puoi trattare tematiche sociali se guadagni bene. Una polemica sterile e noiosa tipicamente italiana…

J-Ax: “Per noi essere ‘comunisti col rolex’ è un vanto. Ne capovolgiamo il significato perché significa merito. Perché dimostriamo che in Italia si può ancora guadagnare onestamente e ne siamo fieri..

Come è nato il vostro sodalizio artistico?

Fedez: “Ci conosciamo da diversi anni. La prima volta che l’ho incontrato ero appena entrato alla Best Sound alla quale apparteneva prima di me. Ci siamo conosciuti lì.”

JAx: “Ehm… veramente ci siamo conosciuti in un altro contesto (ride)..”

Fedez: “Ah già mi aveva venduto del fumo (ridono) ma si può dire? Si dai, si può dire..”

J-Ax: “Comunque ad un certo punto io mi accorsi che anche a Fede piaceva molto il punk rock e cominciai a seguirlo più da vicino. Poi abbiamo iniziato a collaborare per qualche piccola cosa. Infine abbiamo creato Newtopia, sono già 4 anni ormai. Penso fosse inevitabile alla fine realizzare un album”.

Parlando del making off di Comunisti col Rolex, come vi siete coordinati?

Fedez: “In manera molto semplice. Ci siamo visti e abbiamo scritto su un album i concept che più o meno poi corrispondevano alle tracce del disco. E li abbiamo sviluppati”.

JAx: “Mettici pure che spesso magari come capita sempre nella musica, parti da un’idea e poi finisci da un’altra parte ma questa è proprio la magia di queste cose”.

Discussioni durante il lavoro?

Fedez: “Mah no, non più di tanto, magari ci siamo confrontati ecco, litigato mai, soprattutto le idee in generale sui contenuti coincidevano nettamente”.

Nel disco ci sono tante collaborazioni: con quale artista vi siete trovati meglio?

Fedez:La collaborazione con Loredana Bertè è stata forse la più sorprendente e riuscita, ascolterete una Bertè inedita”.

JAx: “.”Aggiungerei pure che Loredana si è comportata in modo assolutamente professionale. Nessun problema e tantissima armonia. Questo, devo dirti, mi ha fatto pensare. Non sarà che erano gli altri a far si che lei poi avesse dei problemi? Co noi è stata esemplare. Posso dire che questo smentisce tutti i luoghi comuni su di lei.”

Cosa potete dirci del tour, dello show che allestirete?

Fedez: “La vendita dei biglietti, già iniziata, ci sta dando moltissime soddisfazioni e tra le prime 15 date alcune sono già sold out. Lo show che porteremo sarà un grande show, è tutto un work in progress, ma abbiamo già una scaletta con 50 brani per un concerto di due ore e mezza nel quale ripercorreremo la nostra storia artistica. Avremo un palco enorme formato da una gigantesca piramide e durante il concerto faremo la nostra “scalata sociale”… Con noi in tour verrà anche Paolo Jannacci.”

Ci saranno delle guest star?

Fedez: “Per ora non sono previste. Quando sarà possibile ci piacerebbe avere con noi gli artisti che hanno collaborato all’album..

Per quanto riguarda la vendita dei biglietti, avete usato qualche accorgimento per limitare il fenomeno del secondary ticketing d ci si parla cosi tanto?

J-Ax: “Non abbiamo fatto nulla, ma ogni tanto, anche per curiosità, controlliamo per vedere quanti biglietti finiscono sul circuito secondario. Finora è poca roba, una ventina di biglietti … Del resto, sai una cosa? Se avvenisse qualcosa di strano, di poco chiaro, si scatenerebbe una bufera sui social che non hai idea per cui già quello basta a farci stare abbastanza tranquilli.

di Alfredo Verdicchio

INSTORE TOUR

J-Ax & Fedez incontreranno i fan e firmeranno le copie di Comunisti col Rolex (Sony Music) nelle principali città italiane. Di seguito tutti gli appuntamenti:  il 21 gennaio saranno a Orio al Serio, il 22 a Milano, il 23 a Cagliari, il 24 a Roma, il 25 a Nola (Napoli), il 26 a Palermo, il 27 a Belpasso (Catania), il 28 a Lonato del Garda (Brescia), il 29 a Torri di Quartesolo (Vicenza), il 30 a Paderno Dugnano (Milano) e il 31 a Varese. A febbraio, invece, terranno 5 instore: il 2 a Campi Bisenzio (Firenze), il 3 a Perugia, il 4 Savignano sul Rubicone (Forlì-Cesena), il 5 a La Spezia e il 6 a Genova.

LA TRACKLIST DI COMUNISTI COL ROLEX

Assenzio feat. Stash e Levante

Comunisti col Rolex

Il giorno e la notte feat. Giusy Ferreri

Senza Pagare

Fratelli di paglia

Tutto il mondo è periferia

Milano intorno

Vorrei ma non posto

L’Italia per me feat. Sergio Sylvestre

Musica del cazzo

Piccole cose feat. Alessandra Amoroso

Cuore Nerd feat. Alessia Cara

Anni luce feat. Nek

Meglio tardi che noi feat.Arisa

Allergia feat. Loredana Bertè

Pieno di Stronzi

IL TOUR

11 Marzo – Torino PalaAlpitour
13 Marzo – Bologna Unipol Arena
15 Marzo – Firenze Nelson Mandela Forum
18 Marzo – Roma Palalottomatica SOLD OUT
19 Marzo – Roma Palalottomatica
28 Marzo – Napoli PalaPartenope
31 Marzo – Acireale Pal’Art Hotel
3 Aprile –  Reggio Calabria PalaCalafiore
5 Aprile –  Bari PalaFlorio
7 Aprile –  Padova Kioene Arena
8 Aprile –  Conegliano Zoppas Arena
10 Aprile –  Milano Mediolanum Forum SOLD OUT

 

 

J-Ax – Elio: blocchiamo la tangenziale

foto di Manuele Mangiarotti

foto di Manuele Mangiarotti

Esce domani, venerdì 4 dicembre, Il Bello d’esser Brutti Multiplatinum Edition, repack de Il Bello d’esser Brutti, album di J-Ax che sta dando grandi soddisfazioni al rapper. Un dato per tutti: il singolo Maria Salvador ha ottenuto 4 dischi di platino e 70 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Il Bello d’esser Brutti Multiplatinum Edition è arricchito da contenuti extra in esclusiva e importanti collaborazioni: La Tangenziale con Elio, Intro con Bianca Atzei, L’uomo col cappello con Pau, La Tangenziale live @Blue Note con Neffa e Nati Così con Chiara.

GUARDA IL VIDEO LA TANGENZIALE

Nel repack anche il DVD con Il Bello d’esser brutti live @Blue Note. Per i fan più appassionati infine la preziosa Deluxe Edition del repack che, oltre al cd e al dvd, contiene una t-shirt di J-Ax.

J-AX: sorci verdi per tutti

J-AX SORCI VERDI IMG_9604I sorci verdi sono quelli che farò vedere ai telespettatori. Mi ispiro alle trasmissioni americane di cui da sempre mi nutro e di cui sono fanatico”. Parola di J-Ax che da lunedì 5 ottobre, per 5 settimane  condurrà in seconda serata il  late show satirico Sorci Verdi.

Il rapper milanese firma e conduce uno spettacolo di satira tagliente e ironica caratterizzata da una comicità contemporanea che guida gli spettatori fra filmati “politicamente scorretti”, grandi ospiti, gag irriverenti e importanti collaborazioni musicali.

Con lui dagli studi Rai di via Mecenate a Milano a fargli da contraltare 3 Muppets animati made in USA doppiati da Albertino, dj e personaggio Tv; Roofio, produttore musicale e il rapper Shade. In studio la band diretta dal Maestro Paolo Jannacci.

www.facebook.com/Sorci-Verd764316813688015

Nel frattempo, il 12 settembre si è chiuso al Carroponte di Sesto San Giovanni (esaurito) il tour Il bello d’esser brutti.

GUARDA IL VIDEO DI MARIA SALVADOR

J-Ax: un rapper per il Primo Maggio

JAX Si va completando il cast del Concerto del Primo Maggio di Roma. L’ultimo nome, che si aggiunge al già ricco cast, è quello di J-AX, che porterà il suo rap irriverente sul palco di Piazza San Giovanni.

Dal rock al folk, dal pop al rap, dall’indie al reggae, dal metal all’elettronica, questi tutti i nomi degli artisti che si esibiranno sul palco: GORAN BREGOVIC, BLUVERTIGO, PFM, ALEX BRITTI, LACUNA COIL, EMIS KILLA, IRENE GRANDI, LO STATO SOCIALE, ENZO AVITABILE & ALPHA BLONDY,ENRICO RUGGERI, NESLI, NOEMI, PAOLA TURCI, JAMES SENESE & NAPOLI CENTRALE, ALMAMEGRETTA, LEVANTE, GHEMON, SANTA MARGARET, MARIO VENUTI & MARIO INCUDINE, ALESSIO BERTALLOT, KUTSO,TERESA DE SIO, DELLERA & NIC CESTER, DANIELE RONDA & FOLKLUB con MIMMO CAVALLARO, YLENIA LUCISANO, MED FREE ORKESTRA, TINTURIA, TARANTOLATI DI TRICARICO, OTTO OHM E SANDRO JOYEUX. 

image001

A questi nomi si aggiungeranno 3 artisti che si giocheranno la possibilità di suonare sul prestigioso palco attraverso il contest dedicato agli artisti emergenti 1MNEXT. I nomi dei vincitori verranno fuori durante l’esibizione dal vivo dei prossimi 24, 25 e 26 aprile (al Contestaccio di Roma)

Info 1MNEXT su www.primomaggio.net/1mnext

J-AX: il bello di essere un vincente

COVER IL BELLO D'ESSER BRUTTISono sempre stato un pesce fuor d’acqua. Le poche volte in cui mi trovavo immerso, quando mi era concesso anche a me di respirare a piccole dosi senza esagerare, l’acqua era così torbida che ti rimaneva attaccata alle dita come pece.
A scuola, ero quello bullizzato perché mi piacevano i computer e i fumetti e non il calcio o lo scooter. Nessuno capiva come mai qualcuno potesse avere gusti diversi e quindi mi tormentavano quotidianamente. Facile no? Quando poi con il rap ho ingranato, ho visto alcuni migliori amici voltarsi di spalle facendo finta che non ci conoscessimo, che non avessimo ancora l’alone di sporco sulla nostra pelle.
Molti di quelli che ho incontrato sulla mia strada si sono lasciati completamente consumare dall’ossessione di cancellare ogni segno rimasto del proprio passato, la mia generazione e anche il mio paese. All’inizio questo demone aveva trovato residenza anche dentro di me, cercava di offuscare da dove venissi con droghe, feste, modelle, cazzate varie. Speravo che gli altri dimenticassero chi ero ma poi ho capito: io sono quello della frazione di 1738 abitanti, io sono quello che veniva cacciato dalle discoteche perché sembravo un punkabbestia e dai centri sociali perché ero un tamarro.
Sono un looser e tutte le mie esperienze e le sconfitte da looser mi hanno indicato come arrivare qui, in questo momento, e camminare tra le strade della più grande città del mondo. Felice. Ho vinto
Alessandro Aleotti

Queste sono le parole che accompagnano le immagini del trailer e spiegano il nuovo cd, Il bello d’esser brutti, di J-AX, cd che a poco meno di un mese dalla sua uscita è già disco di platino. A conferma che questo è, forse, il miglior disco di J-AX, che racconta, a tratti in maniera autobiografica, la crescita dell’uomo e dell’artista. Crescita che si manifesta anche musicalmente tanto che il disco è mai come questa volta ricco di contaminazioni di generi differenti (rap, rock, reggae, punk, pop, soul e indie). A ulteriore conferma dell’ottimo momento di J-AX, anche i numerosi sold out delle sue date live che lo porteranno, dal 12 marzo, in giro per l’Italia.

LE DATE DEL TOUR

ROMA (Atlantico Live) 12 marzo 2015 Sold Out; ROMA (Atlantico Live) 13 marzo 2015; ROMA (Atlantico Live) 14 marzo 2015; MILANO (Alcatraz) 17 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 18 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 19 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 14 aprile 2015 Sold out; MILANO (Alcatraz) 15 aprile 2015; SAN BIAGIO DI CALLALTA – TV (Supersonic Music Arena) 21 marzo 2015; FIRENZE (OBIHall – ex Saschall) 30 marzo 2015; BOLOGNA (Estragon) 2 aprile 2015; NAPOLI (Casa della Musica – Federico) 18 aprile 2015