Daniele Silvestri: in radio “Quali Alibi”

aHR0cDovL2dkZ3ByZXNzLnZveG1haWwuaXQvcnMvY29udGVudC9jb3Zlcl9xdWFsaV9hbGliaV9kYW5pZWxlX3NpbHZlc3RyaS5qcGcA cinque anni da S.C.O.T.C.H. e dopo il grande riscontro avuto con Il padrone della festa, il progetto che l’ha visto protagonista assieme a Max Gazzè e Niccolò Fabi, Daniele Silvestri pubblica oggi, venerdì 15 gennaio, Quali Alibi, primo brano estratto dal nuovo disco dell’artista romano che sarà pubblicato il 26 febbraio.

“Mi sono ritrovato sommerso da un entusiasmo e da una voglia di fare musica che non sentivo da tanto  – racconta Daniele – forse dai tempi de “Il dado”, la stessa energia e la stessa urgenza creativa”. “Da una parte c’è il suono il “sound” si direbbe, che è quello della band “inventata dal nulla” la scorsa estate, con cui ho registrato la maggior parte delle tracce di questo corposissimo disco che sto finendo in questi giorni. Dall’altra la mia personale infatuazione per il gioco quasi enigmistico nell’uso delle parole, le assonanze, le allitterazioni… E infine il tema, più o meno sotteraneo: la politica dell’emergenza, perfetto alibi per le peggiori malefatte perpetrate nel nostro paese (e non solo). Dalle truppe russe sul suolo ucraino, al nostro terzo governo consecutivo senza passare per il voto. E in questo scenario tanti personaggi di chiarissima fama e scarsissimi scrupoli che sembrano svolazzare lieti e intoccabili, leggeri e rapidi come colibrì che succhiano il nettare ovunque ne trovino, tanto hanno sempre un alibi pronto da esibire all’occorrenza.”

QUALI ALIBI è disponibile in tutti gli store e le piattaforme digitali:

iTunes: https://goo.gl/Bx1Vbx
Amazon: 
http://goo.gl/uhDF3B
Google Play: 
https://goo.gl/yG8OWD
Spotify
https://goo.gl/f3B7l5
Deezer: 
http://goo.gl/rdPvRs

GUARDA IL VIDEO TEASER DI QUALI ALIBI

All’uscita dell’album seguirà il primo tour teatrale della carriera di Daniele, che toccherà tutte le regioni italiane.

LE DATE DEL TOUR

27 febbraio FOLIGNO (Auditorium San Domenico, data “zero”), 10 marzo GENOVA (Teatro Politeama), 11 marzo AOSTA (Teatro Splendor @ Saison Culturelle), 12 marzo  SENIGALLIA (An) (Teatro la Fenice), 18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia), 19 marzo PESCARA (Teatro Massimo), 21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli), 22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo), 23 marzo MATERA (Teatro Duni), 1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox), 2-3 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi), 5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli), 7-8-9 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione), 14 aprile Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), 15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara), 16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport), 18 aprile TORINO (Teatro Colosseo), 19 aprile Firenze (Teatro Verdi), 6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio), 7 maggio SASSARI (Teatro Comunale), 12 maggio COSENZA (Teatro Rendano), 13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan), 14 maggio PALERMO (Teatro Golden).

Daniele Silvestri: disco e tour teatrale

silvestriA cinque anni di distanza da S.C.O.T.C.H., il suo ultimo lavoro, DANIELE SILVESTRI annuncia che nel 2016 pubblicherà il suo nuovo album di inediti. “Sono andato in studio, a Lecce, assieme a un gruppo di musicisti che ho scelto per le loro eccellenti doti e a un iPhone pieno di idee musicali – racconta il cantante – alcune strutturate, altre solo abbozzate. Non avevo date, non avevo scadenze. Mi sono ritrovato sommerso da un entusiasmo e da una voglia di fare musica che non sentivo da tanto, forse dai tempi de “Il dado”, la stessa energia e la stessa urgenza creativa. In quei momenti ho capito che era tempo di ritornare a fare un disco e adesso che siamo nel bel mezzo delle registrazioni non vedo l’ora che queste canzoni diventino di tutti”.

Alla pubblicazione del disco farà seguito il primo tour teatrale della sua carriera che prenderà il via a marzo e che toccherà tutte le regioni italiane. “Per la prima volta in vent’anni di carriera – ha detto Silvestri –  farò un tour interamente teatrale e per la prima volta il lavoro sul live si sta sviluppando contemporaneamente al lavoro sul disco, una sorta di allestimento in progress. Ho voglia di sperimentare, di lasciare che siano le canzoni stesse a trovare la loro collocazione nella scaletta, che mi suggeriscano quale sia il modo migliore per essere presentate al pubblico. Avevo chiesto espressamente alla mia agenzia di provare a organizzare un tour che toccasse ogni regione d’Italia, ma credevo fosse impossibile. E invece ci sono riusciti, mi hanno accontentato e quindi davvero, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, arriveremo ovunque.”

Il tour, organizzato dall’agenzia OTR di Francesco Barbaro, partirà con una data “zero” il 27 febbraio dall’Auditorium San Domenico di Foligno.

LE DATE:

27 febbraio FOLIGNO (Auditorium San Domenico, data “zero”), 10 marzo GENOVA (Teatro Politeama), 11 marzo AOSTA (Teatro Splendor @ Saison Culturelle), 12 marzo  SENIGALLIA (An) (Teatro la Fenice), 18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia), 19 marzo PESCARA (Teatro Massimo), 21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli), 22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo), 23 marzo MATERA (Teatro Duni), 1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox), 2 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi), 5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli), 7 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione), 14 aprile Udine (Teatro Nuovo Giovanni da Udine), 15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara), 16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport), 18 aprile TORINO (Teatro Colosseo), 19 aprile Firenze (Teatro Verdi), 6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio), 7 maggio SASSARI (Teatro Comunale), 12 maggio COSENZA (Teatro Rendano) 13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan), 14 maggio PALERMO (Teatro Golden).

La prossima settimana intanto debutterà sul web la nuova versione del sito www.danielesilvestri.it, una sorta di “sito-giornale”, LA VOCE DEL MEGAFONO, che riprenderà in tutto e per tutto la struttura di un quotidiano e nel quale troveranno spazio, oltre a tutte le informazioni relative all’attività di Daniele, contributi esterni di varia natura.

“Ho sempre immaginato di avere a disposizione uno spazio virtuale – dice Daniele –attraverso il quale poter comunicare con l’esterno in una forma più approfondita rispetto a quella che i socialnetwork ci consentono. Ma non sarò solo io a scrivere su questo giornale: vorrei coinvolgere amici, artisti, persone che stimo per farlo diventare un piccolo luogo di incontro dove si potrà riflettere, confrontarsi e ovviamente divertirsi”.