Sting: stasera al Pistoia Blues Festival

NEW YORK, NY - MARCH 04:  Sting performs on stage during the Sting & Paul Simon "On Stage Together" tour at Madison Square Garden on March 4, 2014 in New York, New York.  (Photo by Kevin Mazur/WireImage)

NEW YORK, NY – MARZO 04: L’artista inglese sul palco di  “Sting & Paul Simon: On Stage Together” al Madison Square Garden. (Photo by Kevin Mazur/WireImage)

Chiude stasera, venerdì 24 luglio, la 36esima edizione del Pistoia Blues Festival. E chiude alla grande perché sul palco di Piazza Duomo si esibirà, per la prima volta, STING. L’artista inglese suonerà i più grandi classici del suo repertorio, con parecchi richiami al repertorio dei Police, accompagnato da Dominic Miller (chitarrista argentino già con Tina Turner, Bryan Adams e molti altri), David Sancious (tastierista già nella E-Street Band e con Santana), Vinnie Colaiuta (batterista di origini italiane che ha lavorato con tutti i più grandi: da Joni Mithcell a Frank Zappa passando anche per molti celebri artisti italiani), Jo Lawry (cori) e Peter Tickell (al violino elettronico).

Ad aprire il concerto, James Walsh. L’ex frontman degli Starsailor, band inglese con all’attivo 4 album di successo, salirà sul palco per presentare il suo primo album solista Turning Point uscito l’anno scorso.

INFO

Biglietti ancora disponibili in prevendita alla cassa di Via Roma dalle ore 17:00 a 45 euro (posto unico piazza). Apertura cancelli ore 19:00.  Inizio concerti ore 20:30. Disponibili bus navetta per Firenze, Stazione Santa Maria Novella, subito dopo la fine dei Concerti in partenza da Piazza Garibaldi. Info: www.pistoiablues.com 

GUARDA LA VERSIONE LIVE DI THE LAST SHIP

AC/DC: Rock Or Bust World Tour

AC DC Publicity Photo Color-61602583_b90 mila biglietti bruciati in soli 5 giorni: sono queste le cifre che testimoniano la spasmodica attesa dei fan italiani per gli AC/DC, che suoneranno a Imola, Autodromo Enzo e Dino Ferrari, il prossimo 9 luglio. La data di Imola sarà l’unica in Italia e fa parte del tour europeo che la band sta portando avanti da alcune settimane.

Il Rock Or Bust World Tour  è il primo tour senza Malcom Young, che mesi fa ha lasciato la band per motivi di salute. Al suo posto Stevie Young, nipote dei membri fondatori Angus e Malcolm Young, che ha suonato la chitarra ritmica in Rock or Bust e che accompagna la band sul palco. Inoltre, alla batteria per il tour mondiale Chris Slade, che ha già lavorato nella band tra il 1989 e il 1994 e si è recentemente esibito con gli AC/DC sul palco dei Grammy Awards 2015.

Vintage Trouble_Foto_m

A fare da supporter agli AC/DC, come già nella prima parte del tour europeo, sempre i Vintage Trouble band di Los Angeles composta da Ty Taylor (voce), Nalle Colt (chitarra), Richard Danielson (batteria) e Rick Barrio Dill (basso). I Vintage Trouble inizieranno alle ore 19.30, mentre gli AC/DC alle ore 21.00.

GUARDA IL VIDEO DI ROCK OR BUST

Blur: ritorno ad Hyde Park

blur-the-magic-whipÈ uscito il 28 aprile il nuovo album dei BLUR,  The Magic Whip, su etichetta Parlophone. È il primo album dei Blur nella formazione a 4 in 16 anni.

Altro appuntamento imperdibile per tutti i fan dei Blur sabato 20 giugno 2015 quando, per la quarta volta (unica band a farlo) Damon e soci si esibiranno ad Hyde Park, all’interno della rassegna British Summer Time Hyde Park.

GUARDA IL VIDEO DI LONESOME STREET, ultimo singolo estratto dall’album.

Scorpions: tre date in Italia

scorpions_preview-1Per festeggiare i 50 anni di attività, gli SCORPIONS, band heavy metal tedesca ritornata prepotentemente alla ribalta lo scorso 25 febbraio con il cd Return to Forever, si sono regalati un tour mondiale. Tour che toccherà anche l’Italia, con tre date: a Roma il 9 Novembre (Palalottomatica), a Milano l’11 (Mediolanum Forum) e a Trieste il 13 (Palatrieste). Ricordiamo che Return To Forever è disponibile su CD, CD deluxe, doppio vinile, box in edizione limitata ed in digitale. Per questo disco gli Scorpions hanno inciso un totale di 19 brani: 12 sono contenuti nell’edizione standard e 16 nell’edizione deluxe dell’album.

Primo singolo estratto dall’album We Built This House (GUARDA IL VIDEO), così raccontata da Klaus Meine, cantante del gruppo: “Il brano racconta la nostra storia. Abbiamo costruito questa casa chiamata Scorpions mattone dopo mattone, e non senza fatica. Dagli esordi ad Hannover, ai primi concerti all’estero, fino al giorno d’oggi. Abbiamo fronteggiato forti tempeste, ma la casa ha retto a tutto: è stabile e resistente alle intemperie. Costruirla, però, non è stato solo faticoso, ma anche pieno di gioia. La musica e l’affetto dei fan – ai quali siamo estremamente riconoscenti – sono fonti di gioia immensa. Abbiamo lavorato sodo per realizzare questo sogno, ma ci riteniamo fortunati ad averlo potuto vivere per così tanto tempo e a poterlo vivere anche oggi”.

Slash: tra tour e nuovo album

slashlocCresce l’attesa per le due date estive nel nostro Paese di SLASH featuring Myles Kennedy & The Conspirators. L’ex chitarrista dei Guns N’ Roses si esibirà il 23 giugno a Roma (Rock in Roma, Ippodromo delle Capannelle) e il 24 ad Assago, Milano (Summer Arena)

INFO LIVE

Inizio concerti: ore 20.00

Apertura porte: ore 18.30

Prezzo del biglietto in prevendita: €40,00+d.p.

Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €45,00

Intanto lo stesso Slash ha seccamente smentito l’intervista rilasciata dall’ex manager dei Guns N’ Roses Doug Goldstein dove si affermava che la causa della rottura tra il chitarrista e Axel Roses fosse legata a Michael Jackson. In breve: Axel non avrebbe gradito la collaborazione tra Slash e Michael per ragioni personali (Axel, molestato da bambino, considerava Jackson colpevole delle accuse di molestie). Da qui, la rottura. Niente di vero, ha replicato Slash. Che ha detto di non avere voglia di ascoltare le farneticazioni di Doug. 

Indipendentemente da come sia andata, non sono pochi quelli che sperano in una reunion che riporti on stage la formazione originaria dei Guns. Difficile, visto che Slash è completamente assorbito da questo suo nuovo progetto e ha annunciato che presto il nuovo album, che seguirà la pubblicazione di World On Fire del 2014, potrebbe vedere la luce.

GUARDA ANASTASIA LIVE

Epica: due date a novembre

epicaDopo il successo dello scorso anno, gli EPICA tornano ad esibirsi live in Italia. Lo faranno il prossimo novembre, precisamente il 4 novembre a Trezzo Sull’Adda, Milano (Live Club) e il 5 novembre a Bologna (Estragon).

La band, che lo scorso anno ha pubblicato il sesto album, The Quantum Enigma, sarà accompagnata da Eluveite, una delle band più quotate della scena folk metal. Special guest dei concerti Scar Symmetry, gruppo metal svedese.

 

INFO LIVE

Saranno disponibili VIP PACKAGE sia per EPICA che per ELUVEITIE, qui sotto i dettagli:

 EPICA VIP TICKET nr.1

*vinile 7” ed.limitata con esclusivi brani dal vivo autografato dalla band

*maglietta VIP del tour (disponibile per donna dalla taglia S alla XL e uomo dalla taglia S alla 3XL)

*ingresso anticipato (di 15 minuti)

*sconti per acquisti al merchandising

*cordino+pass laminato

EPICA VIP TICKET nr.2

*maglietta esclusiva del tour (disponibile per donna dalla taglia S alla XL e uomo dalla taglia S alla 3XL)

ELUVEITIE VIP TICKET nr.1

*maglietta VIP del tour (disponibile per donna dalla taglia S alla XL e uomo dalla taglia S alla 3XL)

*ingresso anticipato (di 15 minuti)

*sconti per acquisti al merchandising

*cordino+pass laminato

 ELUVEITIE VIP TICKET nr.2

*maglietta esclusiva del tour (disponibile per donna dalla taglia S alla XL e uomo dalla taglia S alla 3XL)

 

Biglietti e VIP ticket in vendita su livenation.it e ticketone.it.

Coachella Festival: un trionfo annunciato

coachellaAC/DC, Belle and Sebastian, David Guetta, Florence + The Machine, Kasabian, Drake: sono solo alcuni nomi che anche quest’anno hanno impreziosito l’imponente cast del Coachella Valley Music and Arts Festival, conclusosi domenica 19 aprile.

Il festival, che si svolge nei pressi di Indio, California, ha richiamato come al solito migliaia di appassionati da tutto il mondo e tante star dello spettacolo mescolate tra il pubblico: da Robert Pattinson a Di Caprio, dalla top model Alessandra Ambrosio alle sorelle Kendal e Kylie Jenner.

Non sono mancati momenti d’imbarazzo e di tensione. Due, in particolare. Il primo, d’imbarazzo, legato a Madonna che, salita sul palco durante l’esibizione di Drake, ha pensato bene di baciarlo in bocca provocando una reazione disgustata da parte del rapper; il secondo momento, questa volta di tensione, è legato a Justin Bieber che, sempre durante il concerto di Drake, pur invitato non è stato fatto entrare nel backstage. Ovviamente, non abituato ai rifiuti, la popstar l’ha presa male ma peggio hanno reagito le guardie del corpo del festival che l’hanno preso per il collo e accompagnato all’uscita. Che dire: ci riproverà il prossimo anno.

GUARDA IL VIDEO DI RINGRAZIAMENTO DEL COACHELLA FESTIVAL

Machine Head: 4 concerti in Italia

MachineHead2014e_lrOltre tre milioni di copie vendute in tutto il mondo, i MACHINE HEAD, band heavy metal statunitense, annunciano quattro date in Italia per il prossimo autunno. La band, che si era esibita nel novembre del 2014 all’Alcatraz di Milano, è reduce dal successo di vendite dell’ultimo album, Bloodstone & Diamonds.

LE DATE

30 settembre ROMA, Orion

01 ottobre BOLOGNA (BO), Estragon

02 ottobre TREZZO SULL’ADDA (MI), Live Club

03 ottobre RONCADE (TV), New Age Club

Biglietti in vendita su livenation.it e ticketone.it

Primo maggio: cast in via di definizione

primo completoSi comincia a delineare il cast del tradizionale concerto del 1 maggio a Roma, in piazza San Giovanni. Tra i nomi confermati, la reunion dei BLUVERTIGO (che non si limiteranno a suonare a Roma ma hanno già annunciato una data per l’11 luglio al Goa-Boa Festival) e poi IRENE GRANDI, i LACUNA COIL e un motivatissimo EMIS KILLA, che con un bel po’ di enfasi e un pizzico di retorica ha così annunciato dalla sua pagina facebook la sua partecipazione al concertone.

Sono realmente onorato (oltre che emozionato) di annunciare che sarò tra gli artisti che si esibiranno sul palco del concerto del 1° maggio a Roma. Per me è una grande opportunità contribuire con la mia musica a rafforzare gli ideali che ispirano questo evento.

emisÈ un grande onore perché mi sento coinvolto nell’animo per più motivi, chi mi conosce sa che provengo da una famiglia di umili lavoratori, sono nato e cresciuto in una dimensione popolare, ho visto e vedo tuttora i sacrifici di mia madre in una realtà lavorativa difficile e quindi so bene quanto significhi far rispettare i propri diritti in cambio della propria fatica. Spero che la mia presenza possa coinvolgere i tanti ragazzi che mi seguono nel sentirsi protagonisti di questa società e di battersi ogni giorno per cambiarla e renderla migliore. Suonerò per voi questo 1° maggio, per mia madre, per tutti gli umili lavoratori e per chi in passato ha perso la vita per esprimere un’idea”.