Foo Fighters: pronto il dvd

Foo Fighters

Foo Fighters

Freschi di nomination agli NME Awards come Best International Act, grazie ai voti dei fan e attualmente impegnati in una grande tournée negli stadi in Australia e Nuova Zelanda, i FOO FIGHTERS hanno confermato i dettagli relativi all’uscita del DVD e Blu-ray Foo Fighters: Sonic Highways .

Il 7 aprile la premiata docu-serie HBO diretta dal frontman Dave Grohl sarà disponibile nei negozi in DVD e Blu-ray in edizione ampliata e in digitale su iTunes. Realizzato con la stessa passione del viaggio che ha dato origine alla serie televisiva e all’omonimo album della band, il DVD/Blu-ray di Foo Fighters: Sonic Highways contiene esclusivi filmati registrati nel corso di ciascuno degli otto episodi, oltre alla versione inedita delle interviste con il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Dan Auerbach dei Black Keys, Chuck D dei Public Enemy, Billy Gibbons degli ZZ Top, Gibby Haynes dei Butthole Surfers, Joan Jett, Ian Mackaye dei Fugazi e dei Minor Threat, Dolly Parton, Carrie Underwood e Joe Walsh. Foo Fighters: Sonic Highways, che ha debuttato il 17 ottobre 2014 sull’emittente americana HBO e andato in onda in Italia su Sky Arte HD, ha da poco ricevuto due importanti riconoscimenti: un Cinema Audio Society Award nella categoria Outstanding Achievement in Sound Mixing for Television Non Fiction, Variety or Music – Series or Specials (per l’episodio di Los Angeles) e un Golden Reel Award della Motion Picture Sound Editors nella categoria Best Sound and Music Editing: Television Documentary, Long Form (per l’episodio di Seattle). Definito da Grohl come una dichiarazione d’amore alla storia della musica americana, Foo Fighters: Sonic Highways ha seguito Dave e i compagni Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett e Pat Smear nel corso della registrazione di otto brani in altrettanti leggendari studi di otto diverse capitali della musica americana: Chicago, Austin, Nashville, Los Angeles, Seattle, New Orleans, Washington e New York. Attingendo al tessuto culturale e musicale delle città, i cinque hanno avuto modo di scoprire in prima persona l’influenza che ogni regione ha avuto su alcune star della musica nei loro anni formativi. Da questa esperienza sono nati otto brani, pubblicati nell’ottavo album dei Foo Fighters; ciascuno di essi vede la partecipazione di quei musicisti e ogni testo è stato composto secondo una modalità sperimentale del tutto nuova per Dave. Grohl ha infatti scritto le parole soltanto l’ultimo giorno di ciascuna sessione, in modo da lasciarsi ispirare dalle esperienze, dalle interviste e dai personaggi, che sono così diventati un tutt’uno con il processo creativo. Foo Fighters: Sonic Highways documenta un viaggio che svela il tessuto della nostra identità musicale e non solo la lavorazione del nostro album più ambizioso… Questo documentario è Sound City all’ennesima potenza” commenta il leader della band.

A partire dal 9 marzo Foo Fighters: Sonic Highways sarà disponibile in pre-ordine su: foofighters.com e iTunes.

Paola Turci: 16esimo album in uscita

Paola Turci

Paola Turci

Si intitola Io sono e porterà con sé diverse sorprese, il nuovo album di studio di PAOLA TURCI, il 16esimo della sua lunga e fortunata carriera. Realizzato con la collaborazione artistica del produttore Federico Dragogna (Ministri, Le Luci della Centrale Elettrica, Iori’s Eyes) e mixato dall’ingegnere del suono Taketo Gohara, l’album proporrà brani del repertorio della cantautrice romana rivisitati in un’inedita veste acustico-elettronica oltre a tre inediti. La pubblicazione del nuovo album di PAOLA TURCI fa seguito ad un periodo molto felice per l’artista, testimoniato dal successo della sua autobiografia Mi amerò lo stesso (Mondadori) e coincide con la firma di un nuovo contratto di licenza con la Warner Music Italia, etichetta con cui PAOLA TURCI aveva pubblicato in passato due album fortunati come Oltre le nuvole e Mi basta il paradiso. “Mi piace pensare a questo disco in continuità con la mia recente autobiografia “Mi amerò lo stesso” pubblicata da Mondadori. Così come il libro anche l’album riflette e rappresenta la mia storia, attraversando il mio percorso personale e artistico – ha scritto Paola in un post pubblicato poche ore fa sui suoi canali web – Una storia raccontata con la musica, un’autobiografia composta con le canzoni che, proprio come nel libro, mi ha dato la possibilità di ripercorrere le esperienze vissute, i sogni realizzati, le occasioni mancate e di affrontare e perdonarmi gli errori commessi.  Ho voluto ripercorrere la mia strada dando però alle canzoni del passato una veste più in sintonia col mio sentire la musica oggi.” Alle registrazioni dell’album hanno partecipato i musicisti di Paola (Fabrizio Fratepietro, batteria; Fernando Pantini, chitarra; Pierpaolo Ranieri, basso). All’uscita dell’album seguirà un tour organizzato dall’agenzia Cose di Musica.

Muse: unica data italiana a Rock in Roma

Muse

Muse

Il nome “forte” del prossimo Rock in Roma è senza dubbio quello dei MUSE, che si esibiranno in data unica in Italia al festival, sabato 18 luglio, con uno show completamente nuovo. Dopo l’enorme successo del 2012, anno durante il quale hanno composto l’inno ufficiale delle olimpiadi di Londra, Survival, pubblicato un disco The 2ndLaw (Warner Music), che ha contemporaneamente scalato le classifiche di vendita arrivando al numero 1 in 24 paesi (inclusa l’Italia, dove è stato in vetta per 3 settimane consecutive) e girato tutti i più grandi stadi del mondo, la band ha dichiarato di sentire il bisogno di tornare alle origini e ripercorrere il sentiero musicale che li ha portati al successo. Bellamy ha affermato ai microfoni di iHeartRadio: “Penso proprio che per il settimo album ritorneremo a sonorità rock classiche, tipiche dei nostri primi lavori discografici”. Oltre ai Muse, il cartellone di Rock in Roma prevede, ad oggi, nomi come SLASH (23 giugno) THE CHEMICAL BROTHERS (21 luglio), LENNY KRAVITZ (27 luglio). Per tutte le info e per conoscere il cast completo, www.rockinroma.com.

Charli XCX: nuovo cd e data live a Milano

Charli XCX

Charli XCX

Esce oggi 17 febbraio il nuovo album di CHARLI XCX  Sucker che contiene i successi Boom Clap, Break the Rules e Doing it. L’album, da poco uscito in USA (entrato direttamente in TOP10) e Australia (immediatamente al #1 su iTunes), è stato incluso da Rolling Stone nella lista degli album più belli del 2014 al n° 6, sopra artisti come Taylor Swift e Lana Del Rey. CHARLI XCX, a soli 22 anni, può già vantare un lunga serie di successi. E’ una delle compositrici più ricercate, per aver scritto la hit mondiale delle Icona Pop I love it (9 milioni di tracce vendute) e Fancy di Iggy Azalea (5 milioni e 2 nomination ai Grammy), ma anche per aver composto e cantato la sua Boom Clap (top10 in UK e US, 3 milioni di copie vendute, certificato Platino in Italia). Charli è partita in tour con Katy Perry e sarà a Milano il 21 febbraio per un unico concerto al Mediolanum Forum.

Florence + the Machine: nuovo disco

Florence Welch

Florence Welch

Uscirà il prossimo primo giugno il nuovo disco dei FLORENCE + THE MACHINE dal titolo How Big Blue How Beautiful. Ad anticipare la pubblicazione del disco il primo singolo What Kind Of Man già disponibile su iTunes. Del brano è disponibile un video visibile su http://youtu.be/XgeKHTcufLY  diretto da Vincent  Haycock con la coreografia di Ryan Heffington che in pochi giorni ha totalizzato già oltre 2 milioni di views. L’album, già disponibile su iTunes per il preorder, conterrà 11 brani prodotti da Markus Dravs (Bjork, Arcade Fire e Coldplay), Paul Epworth, Kid Harpoon e John Hill.
Per Florence Welch il successo dei primi due dischi Lungs (2009 – Album of the year, Brit Awards 2010) e Ceremonials (2011) ha significato 5 anni di registrazione, promozione e tour. Cerimonials (disco candidato ai Grammy) è stato scritto mentre Florence e i musicisti erano on the road e registrato subito dopo la fine del tour.  Pop star a 21 anni, con 2 album internazionali alle sue spalle, Florence ha scoperto che dedicando 7 anni della sua vita alla musica alcuni elementi della vita reale erano stati lasciati da parte.
Tornando dal tour e trasferendosi da sua madre, Florence si è riconciliata con la vita normale: uscire, innamorarsi, lasciarsi, semplicemente imparare a prendersi cura di se. A quel punto la nuova Florence, le sue canzoni, hanno cominciato a nuotare verso una nuova direzione. Il risultato è questo nuovo disco, una collezione di canzoni scritte e registrate durante tutto il 2014. Il disco è prodotto da Markus Dravs (Björk, Arcade Fire, Coldplay) con il contributo di Paul Epworth, Kid Harpoon e John Hill.
Markus ha fatto un paio di album degli Arcade Fire e Homogenic di Björk che è un grandioso disco per me – racconta Florence – Ho sentito che aveva questo equilibrio di capacità organiche ed elettronici, nella gestione di questi due mondi. E, sai, è bravo con i grandi suoni. E io amo i grandi suoni. E’ bravo con le trombe e sapevo di voler avere una sezione fiati in questo disco”. Con Markus – prosegue Florence – volevo fare qualcosa che fosse grande ma avesse anche della delicatezza dentro. Qualcosa che avesse ben radicato un calore. Credo sia per questo che siamo tornati agli strumenti live. Qualcosa che fosse per lo più guidato dalla band”.

Ben Harper & The Innocent Criminals: la reunion

Ben Harper

Ben Harper

BEN HARPER & THE INNOCENT CRIMINALS tornano insieme per il tour che segna la reunion, dopo sette anni. La tranche europea toccherà anche quattro città italiane: il 17 luglio saranno sul palco dell’Hydrogen Festival, il giorno seguente suoneranno al Porto Antico di Genova, il 20 alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica e il 22 concluderanno il breve tour italiano sul palco della nuovissima location milanese, Assago Summer Arena. Il tour che segna la reunion partirà con quattro serate consecutive al leggendario Fillmore di San Francisco; i biglietti per tutti e quattro i concerti sono stati esauriti nel giro di pochi minuti, e c’è grandissima attesa di vedere dal vivo Ben Harper e compagni, dopo sette anni (il loro ultimo concerto risale al 2008, in Brasile). “The Innocent Criminals sono una famiglia,” ha detto Harper parlando del ritorno in tour della band. “Siamo sempre rimasti molto uniti nel corso degli anni, e non potevamo aspettare un altro minuto. Ciascuno di noi è tornato al punto di partenza, è il momento giusto per riprendere da dove ci eravamo lasciati. E’ il giusto momento artistico per farlo”. Al momento Harper è in studio con The Innocent Criminals – il percussionista Leon Mobley, il bassista Juan Nelson, il batterista Oliver Charles, il tastierista Jason Yates e il chitarrista Michael Ward. I componenti fondatori Mobley, Nelson e Charles sono parte integrante dei progetti musicali di Harper da oltre 20 anni: hanno suonato con lui sin dai primissimi concerti al piccolo Mint di Los Angeles e per l’album del debutto nel 1994, ‘Welcome to the Cruel World’. Yates e Ward, invece, sono entrati a far parte del gruppo una decina di anni dopo, e con il loro ingresso la band ha esteso e definito il proprio sound. “La nuova musica che stiamo scrivendo fa onore al vecchio sound degli Innocent Criminals, ma è avanti anni luce rispetto a dove eravamo allora,” ha spiegato Harper. “Non vedo l’ora che i fan la ascoltino e ci diano quel timbro di approvazione che solo i fan degli Innocent Criminals sanno dare.”

LE DATE ITALIANE

17/7 PIAZZOLA SUL BRENTA (PD) Hydrogen Festival (@ Anfiteatro Camerini)

18/7 GENOVA Arena del Mare (@ Porto Antico)

20/7 ROMA Cavea dell’Auditorium Parco della Musica

22/7 MILANO Assago Summer Arena

 

J-AX: il bello di essere un vincente

COVER IL BELLO D'ESSER BRUTTISono sempre stato un pesce fuor d’acqua. Le poche volte in cui mi trovavo immerso, quando mi era concesso anche a me di respirare a piccole dosi senza esagerare, l’acqua era così torbida che ti rimaneva attaccata alle dita come pece.
A scuola, ero quello bullizzato perché mi piacevano i computer e i fumetti e non il calcio o lo scooter. Nessuno capiva come mai qualcuno potesse avere gusti diversi e quindi mi tormentavano quotidianamente. Facile no? Quando poi con il rap ho ingranato, ho visto alcuni migliori amici voltarsi di spalle facendo finta che non ci conoscessimo, che non avessimo ancora l’alone di sporco sulla nostra pelle.
Molti di quelli che ho incontrato sulla mia strada si sono lasciati completamente consumare dall’ossessione di cancellare ogni segno rimasto del proprio passato, la mia generazione e anche il mio paese. All’inizio questo demone aveva trovato residenza anche dentro di me, cercava di offuscare da dove venissi con droghe, feste, modelle, cazzate varie. Speravo che gli altri dimenticassero chi ero ma poi ho capito: io sono quello della frazione di 1738 abitanti, io sono quello che veniva cacciato dalle discoteche perché sembravo un punkabbestia e dai centri sociali perché ero un tamarro.
Sono un looser e tutte le mie esperienze e le sconfitte da looser mi hanno indicato come arrivare qui, in questo momento, e camminare tra le strade della più grande città del mondo. Felice. Ho vinto
Alessandro Aleotti

Queste sono le parole che accompagnano le immagini del trailer e spiegano il nuovo cd, Il bello d’esser brutti, di J-AX, cd che a poco meno di un mese dalla sua uscita è già disco di platino. A conferma che questo è, forse, il miglior disco di J-AX, che racconta, a tratti in maniera autobiografica, la crescita dell’uomo e dell’artista. Crescita che si manifesta anche musicalmente tanto che il disco è mai come questa volta ricco di contaminazioni di generi differenti (rap, rock, reggae, punk, pop, soul e indie). A ulteriore conferma dell’ottimo momento di J-AX, anche i numerosi sold out delle sue date live che lo porteranno, dal 12 marzo, in giro per l’Italia.

LE DATE DEL TOUR

ROMA (Atlantico Live) 12 marzo 2015 Sold Out; ROMA (Atlantico Live) 13 marzo 2015; ROMA (Atlantico Live) 14 marzo 2015; MILANO (Alcatraz) 17 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 18 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 19 marzo 2015 Sold Out; MILANO (Alcatraz) 14 aprile 2015 Sold out; MILANO (Alcatraz) 15 aprile 2015; SAN BIAGIO DI CALLALTA – TV (Supersonic Music Arena) 21 marzo 2015; FIRENZE (OBIHall – ex Saschall) 30 marzo 2015; BOLOGNA (Estragon) 2 aprile 2015; NAPOLI (Casa della Musica – Federico) 18 aprile 2015

Vasco Rossi: una mostra spericolata

Vasco Rossi ventenne nella sede di Punto Radio

Vasco Rossi ventenne nella sede di Punto Radio

A Torino Esposizioni, ancora pochi giorni (fino al 15 febbraio) per poter visitare la mostra fotografica dedicata a VASCO ROSSI dal titolo VASCOFOTOLIVE con 500 foto e tantissime rarità. Un percorso incredibile ed emozionante nella vita e nella carriera della rockstar italiana. Nella sterminata area di 1700 metri quadri, oltre alle foto, è possibile ammirare i set originali dei video di Vivere o Niente e Sono Innocente, manifesti, appunti, testi di canzoni originali, giubbotti e felpe indossate da Vasco durante i concerti… E ancora, dischi rari, video inediti, live e un grande murales dove poter lasciare un messaggio per Vasco. Insomma, un gran bel modo per prepararsi a quella che sarà, ancora una volta, un’estate live all’insegna del Blasco. La mostra, anche se ancora non ci sono conferme ufficiali, dovrebbe, dopo Torino, girare l’Italia. Sempre a proposito di Vasco, nella serata del Festival di Sanremo dedicata alle cover, questa sera MALIKA AYANE proporrà Vivere. “Quella di Malika – ha detto il cantante che ha avuto modo di ascoltare il provino in anteprima – è un’interpretazione di grande sensibilità e intensità“.

Kodaline: nuovo album e concerto

kodaline

kodaline

Esce oggi, 12 febbraio, il nuovo album dei KODALINE, Coming Up For Air. Per la band irlandese di alternative rock, rivelazione degli ultimi due anni, un ritorno atteso e abbastanza a sorpresa.
Se a inizio estate ci avessero detto che avremmo finito l’album entro l’autunno, non ci avremmo creduto”, dice il cantante Steve Garrigan. “È successo tutto molto velocemente. Molte canzoni sono nate di getto, registrate in presa diretta in studio”.
Grazie ai preziosi contributi dei produttori Jacknife Lee (Snow Patrol, R.E.M.), Jim Eliot (Ellie Goulding) e Steve Harris (che aveva già prodotto In A Perfect World), i nuovi brani hanno preso forma molto prima di quanto i Kodaline non avessero previsto.
Come per In A Perfect World, l’album di debutto della band irlandese, Steve ha scritto buona parte dei testi, mentre Mark (chitarra), Jason (basso) e Vinny (batteria) hanno composto la musica. Honest, primo singolo tratto dal nuovo disco, è il brano che segna la svolta: con un ritornello degno dei Coldplay e perfetto per gli stadi, indica chiaramente che “Coming Up For Air” è un album ambizioso.
Tra i brani contenuti nell’album spiccano la potente The One, la trascinante Ready, con la batteria a farla da padrona, l’acustica Better, impreziosita dagli archi e l’entusiasmante Love Will Set You Free a chiudere il disco.
Dopo aver suonato In A Perfect World a festival e concerti in tutto il mondo, i Kodaline arriveranno in Italia il 25 febbraio per uno show ai Magazzini Generali di Milano. I biglietti in vendita a partire da oggi su www.ticketone.it e www.bookingshow.it

Placebo: ritorno in Italia

Placebo2015Dopo i due concerti della scorsa estate a Milano e Roma, i PLACEBO tornano dal vivo in Italia per un’unica imperdibile occasione: sarà l’incantevole cornice dell’Arena di Verona a ospitare l’unica data italiana della band, il prossimo 20 maggio. I biglietti saranno in vendita dalle 10:00 del 12 febbraio su www.livenation.it e tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it. Il tour europeo, di cui farà parte il concerto a Verona, seguirà il tour nel Regno Unito e Irlanda, che partirà il prossimo 25 febbraio con un concerto sold-out all’Olympia di Dublino e si concluderà con due serate all’Hammersmith Apollo di Londra a fine marzo (per un totale di 20 concerti, è il tour in UK e Irlanda più lungo nella carriera dei Placebo). Sul palco ci sarà la nuova formazione della band: insieme a Brian Molko e Stefan Olsdale ci sarà il vecchio amico ed ex batterista del Colour of Fire Matt Lunn. Per la prima volta l’intero back catalogue dei Placebo sarà disponibile su servizi streaming in tutto il mondo. Da lunedì 16 febbraio, nel corso di una settimana, la band pubblicherà un album ogni giorno. Dopodiché verranno ripubblicati i 5 primi album in studio della band, su vinile rimasterizzato, a partire dal 18 aprile, giorno del Record Store Day, con la pubblicazione dell’eponimo album.