J-Ax&Fedez: arrivano i comunisti col rolex!

Era dai tempi gloriosi della coppia Dalla-De Gregori e del loro Banana Republic che in Italia non esplodeva in modo così dirompente una nuova coppia artistica destinata ad avere un successo sicuro: Fedez e J-Ax. A ben vedere il loro sodalizio è iniziato 4 anni anni fa, quando hanno deciso insieme di creare l’etichetta Newtopia, etichetta che promuove nuovi artisti e che tra le sue fila annovera il “famigerato” Fabio Rovazzi che con Andiamo a comandare ha tormentato milioni di italiani la scorsa estate. Quel sodalizio commerciale tra Fedez e JAx  è diventato ineluttabilmente anche artistico e il frutto di tutto questo è l’album Comunisti col Rolex, anticipato la scorsa estate dal singolo Vorrei ma non posto, che ha già raggiunto la quota di 5 dischi di platino e ben oltre 123 milioni di visualizzazioni e da Assenzio, uscito di recente, in cui i due duettano con Stash e Levante, singolo che veleggia sui 20 milioni di visualizzazioni e ha già portato a casa un disco di platino. E oggi, infine, venerdì 20 gennaio, è uscito Le Piccole cose featuring Alessandra Amoroso ed è di nuovo un mare di visualizzazioni e acquisti.

GUARDA IL VIDEO DI PICCOLE COSE

Insomma, per farla semplice, questo album, Comunisti col Rolex arriva sul mercato con la strada in discesa… Ne parliamo alla press conference della sua presentazione con i diretti interessati. L’evento si è tenuto in una location molto particolare: la “mitica” (per via delle polemiche relative al suo essere eccessivamente esposta dal suo proprietario) casa di Fedez. Ma non è un caso anzi, è anche questa una delle chiavi che spiegano il titolo dell’album. E partiamo proprio da qui con J-Ax e Fedez… Si è tanto parlato di questo appartamento, dice Fedez, “mi hanno rotto le scatole in lungo e largo che ho deciso ok, visto che i media ne hanno parlato tanto li invito a casa mia…”

E da qui , immaginiamo, anche il titolo dell’album…

Fedez: “Certo. Ci hanno chiamato “comunisti col rolex”, come a dire che non puoi trattare tematiche sociali se guadagni bene. Una polemica sterile e noiosa tipicamente italiana…

J-Ax: “Per noi essere ‘comunisti col rolex’ è un vanto. Ne capovolgiamo il significato perché significa merito. Perché dimostriamo che in Italia si può ancora guadagnare onestamente e ne siamo fieri..

Come è nato il vostro sodalizio artistico?

Fedez: “Ci conosciamo da diversi anni. La prima volta che l’ho incontrato ero appena entrato alla Best Sound alla quale apparteneva prima di me. Ci siamo conosciuti lì.”

JAx: “Ehm… veramente ci siamo conosciuti in un altro contesto (ride)..”

Fedez: “Ah già mi aveva venduto del fumo (ridono) ma si può dire? Si dai, si può dire..”

J-Ax: “Comunque ad un certo punto io mi accorsi che anche a Fede piaceva molto il punk rock e cominciai a seguirlo più da vicino. Poi abbiamo iniziato a collaborare per qualche piccola cosa. Infine abbiamo creato Newtopia, sono già 4 anni ormai. Penso fosse inevitabile alla fine realizzare un album”.

Parlando del making off di Comunisti col Rolex, come vi siete coordinati?

Fedez: “In manera molto semplice. Ci siamo visti e abbiamo scritto su un album i concept che più o meno poi corrispondevano alle tracce del disco. E li abbiamo sviluppati”.

JAx: “Mettici pure che spesso magari come capita sempre nella musica, parti da un’idea e poi finisci da un’altra parte ma questa è proprio la magia di queste cose”.

Discussioni durante il lavoro?

Fedez: “Mah no, non più di tanto, magari ci siamo confrontati ecco, litigato mai, soprattutto le idee in generale sui contenuti coincidevano nettamente”.

Nel disco ci sono tante collaborazioni: con quale artista vi siete trovati meglio?

Fedez:La collaborazione con Loredana Bertè è stata forse la più sorprendente e riuscita, ascolterete una Bertè inedita”.

JAx: “.”Aggiungerei pure che Loredana si è comportata in modo assolutamente professionale. Nessun problema e tantissima armonia. Questo, devo dirti, mi ha fatto pensare. Non sarà che erano gli altri a far si che lei poi avesse dei problemi? Co noi è stata esemplare. Posso dire che questo smentisce tutti i luoghi comuni su di lei.”

Cosa potete dirci del tour, dello show che allestirete?

Fedez: “La vendita dei biglietti, già iniziata, ci sta dando moltissime soddisfazioni e tra le prime 15 date alcune sono già sold out. Lo show che porteremo sarà un grande show, è tutto un work in progress, ma abbiamo già una scaletta con 50 brani per un concerto di due ore e mezza nel quale ripercorreremo la nostra storia artistica. Avremo un palco enorme formato da una gigantesca piramide e durante il concerto faremo la nostra “scalata sociale”… Con noi in tour verrà anche Paolo Jannacci.”

Ci saranno delle guest star?

Fedez: “Per ora non sono previste. Quando sarà possibile ci piacerebbe avere con noi gli artisti che hanno collaborato all’album..

Per quanto riguarda la vendita dei biglietti, avete usato qualche accorgimento per limitare il fenomeno del secondary ticketing d ci si parla cosi tanto?

J-Ax: “Non abbiamo fatto nulla, ma ogni tanto, anche per curiosità, controlliamo per vedere quanti biglietti finiscono sul circuito secondario. Finora è poca roba, una ventina di biglietti … Del resto, sai una cosa? Se avvenisse qualcosa di strano, di poco chiaro, si scatenerebbe una bufera sui social che non hai idea per cui già quello basta a farci stare abbastanza tranquilli.

di Alfredo Verdicchio

INSTORE TOUR

J-Ax & Fedez incontreranno i fan e firmeranno le copie di Comunisti col Rolex (Sony Music) nelle principali città italiane. Di seguito tutti gli appuntamenti:  il 21 gennaio saranno a Orio al Serio, il 22 a Milano, il 23 a Cagliari, il 24 a Roma, il 25 a Nola (Napoli), il 26 a Palermo, il 27 a Belpasso (Catania), il 28 a Lonato del Garda (Brescia), il 29 a Torri di Quartesolo (Vicenza), il 30 a Paderno Dugnano (Milano) e il 31 a Varese. A febbraio, invece, terranno 5 instore: il 2 a Campi Bisenzio (Firenze), il 3 a Perugia, il 4 Savignano sul Rubicone (Forlì-Cesena), il 5 a La Spezia e il 6 a Genova.

LA TRACKLIST DI COMUNISTI COL ROLEX

Assenzio feat. Stash e Levante

Comunisti col Rolex

Il giorno e la notte feat. Giusy Ferreri

Senza Pagare

Fratelli di paglia

Tutto il mondo è periferia

Milano intorno

Vorrei ma non posto

L’Italia per me feat. Sergio Sylvestre

Musica del cazzo

Piccole cose feat. Alessandra Amoroso

Cuore Nerd feat. Alessia Cara

Anni luce feat. Nek

Meglio tardi che noi feat.Arisa

Allergia feat. Loredana Bertè

Pieno di Stronzi

IL TOUR

11 Marzo – Torino PalaAlpitour
13 Marzo – Bologna Unipol Arena
15 Marzo – Firenze Nelson Mandela Forum
18 Marzo – Roma Palalottomatica SOLD OUT
19 Marzo – Roma Palalottomatica
28 Marzo – Napoli PalaPartenope
31 Marzo – Acireale Pal’Art Hotel
3 Aprile –  Reggio Calabria PalaCalafiore
5 Aprile –  Bari PalaFlorio
7 Aprile –  Padova Kioene Arena
8 Aprile –  Conegliano Zoppas Arena
10 Aprile –  Milano Mediolanum Forum SOLD OUT

 

 

Will Hunt: Italian Invasion 2017

In Italia è diventato famoso grazie a Vasco, che l’ha voluto nella sua band per gli ultimi due tour, ma Will Hunt picchia duro sulla sua batteria ormai da più di 15 anni ad altissimi livelli. Attualmente batterista degli Evanescence (che saranno live a Milano a luglio), Will sta per tornare in Italia con il suo tour, con uno show hard rock che ripercorre le hit rock di tutti i tempi. A dividere il palco con Will Hunt saranno: Paola Zadra al basso (Stef Burns, Fedez), Marco Grasselli alla chitarra (Omar Pedrini) e Jan Manenti alla voce.

Il tour parte il 2 febbraio da Brescia e toccherà un po’ tutta Italia da nord a sud, con un’esibizione al Teatro Petruzzelli di Bari, e una tappa in Svizzera.

TUTTE LE DATE

2 BRESCIA L’Ottava, 3 BELLINZONA Peter Pan, 4 GIULIANOVA (TE) Cult Cafe, 5 BARI Teatro Petruzzelli, 7 BACOLI (NA) Goodfellas, 9 TIRANO (SO) Teatro Mignon, 10 GRAVELLONA TOCE (VB) Astragalo, 11 MILANO Revolution, 12 PIANEZZA (TO) Vertigo.

www.facebook.com/Will-Hunt

Francesco De Gregori: Sotto il vulcano, il nuovo disco live

“L’estate scorsa, mentre ero in Sicilia, sono capitato vicino a casa di Dalla, ai piedi dell’Etna, e mi è venuta in mente “4 marzo 1943”. Il giorno dopo dovevamo suonare a Taormina, così l’abbiamo messa nella scaletta e la sera l’abbiamo spinta in alto. Non ho pensato a una celebrazione di rito, a un omaggio pubblico o a niente del genere. Solo a questa grande canzone, a come la cantava Lucio e al tempo che è passato senza toccarla”.

Da domani, venerdì 20 gennaio, questo capolavoro della musica italiana sarà in rotazione radiofonica, anticipo gustosissimo del nuovo disco di Francesco De Gregori, Sotto il Vulcano. Oltre a 4 Marzo 1943, come raccontava lo stesso De Gregori, il disco conterrà la versione live di tanti capolavori di De Gregori. Registrato lo scorso 27 agosto durante il concerto al Teatro Antico di Taormina, nel corso di Amore e Furto tour, Sotto il Vulcano uscirà il prossimo 3 febbraio.

Questa la tracklist di Sotto il vulcano:

CD 1: Pezzi di vetro”, “L’agnello di Dio”, “La leva calcistica della classe ’68”, “Vai in Africa Celestino”, “La storia”, “Alice”, “Caterina”, “Sempre e per sempre”, “Servire qualcuno”, “Un angioletto come te”, “Come il giorno”.

 CD 2: L’abbigliamento di un fuochista”, “Generale”, “Il panorama di Betlemme”, “Sotto le stelle del Messico a trapanar”, “Titanic”, “Rimmel”, “4 marzo 1943”, “La donna cannone”, “Fiorellino 12&35″

www.francescodegregori.net

 

 

Vasco Rossi: la carica dei 300 mila!

La copertina del primo 45 giri di Vasco, Jenny/Silvia, uscito nel maggio del 1977

L’evento è di quelli da segnare in agenda. È di quelli che non è esagerato definire “storici”: i 40 anni di Fronte del Palco di Vasco celebrati in un unico grande concerto il primo luglio a Modena. Un concerto per il quale c’è già fibrillazione non solo per la sua eccezionalità ma perché si avvia ad entrare nella storia dei concerti anche per un altro motivo, ben più prosaico e che riguarda tutti i gli amanti del live in genere: la vendita dei biglietti. Dopo aver rotto con Live Nation a seguito dello scandalo relativo al secondary ticketing, con biglietti rivenduti a prezzi esorbitanti,  Vasco ha scelto di affidarsi a Vivaticket.

Il suo staff ha realizzato un ambizioso progetto la cui mission finale è quella di impedire per il futuro il ripetersi di questi episodi. Progetto che è stato presentato alla stampa proprio ieri, Martedì 17 gennaio, in una conferenza stampa dove è stata presentata anche ufficialmente la locandina di Modena… Modena Park  (cosi si chiamerà il concerto dei 40 anni sul palco del più grande rocker nazionale).

Punto forte di questo progetto che, nelle speranze degli ideatori, dovrebbe fare da battistrada per il futuro è, anzitutto, la  tracciabilità del biglietto in ogni momento, la restrizione dei biglietti che sarà possibile acquistare, massimo sei, e infine il fatto che ogni biglietto avrà il nome dell’acquirente. In pratica è stato elaborato una sorta di protocollo anti secondary ticketing trasparente e molto rigoroso. Per raggiungere ancora meglio l’obiettivo, questo protocollo è stato fatto in partnership ufficiale con la SIAE ed anche questo è un fatto storico perché è la prima volta che accade.

Protocollo anti secondary ticket, punti salienti

  • I biglietti saranno venduti esclusivamente attraverso il circuito Vivaticket, piattaforma di vendita della Best Union azienda bolognese resente non solo in Italia ma anche a Parigi, Londra, Orlado, Dubai, singapore, Pechino e Brisbane.
  • L’intero contingente die biglietti in vendita sarà gestito in esclusiva dai canali ufficiali di Vivaticket
  • Gli iscritti al Fan Club ufficiale avranno un canale di vendita dedicato sul sito : viva ticket.vascomodena.it a partire dal 24 gennaio alle ore 10 fino al giorno 26 alle ore 10
  • La vendita al pubblico partirà dal giorno 27 gennaio alle ore 10
  • Ogni acquirente potrà effettuare al massimo 2 transazioni di acquisto, ciascuna composta da un massimo di 6 biglietti
  • Al fine di velocizzare le attività di vendita gli utenti potranno registrarsi anticipatamente su viva ticket.vascomodena.it a partire dalle ore 10 del 20 gennaio
  • Per garantire la massima trasparenza nella vendita dei biglietti, Vivaticket sarà affiancata da SIAE nel monitorare le transazioni degli acquisti dei biglietti sul circuito viva ticket e presso ogni punto vendita. Inoltre è stato già attivato un accordo con le principali Associazioni dei Consumatori per una trasparenza assoluta a tutela dei fan di Vasco.
  • “Ovviamente abbiamo i piedi per terra” – ha detto in conferenza stampa Floriano Fini, amico di Vasco e storico manager della VR Giamaica Management,” –  non andiamo in giro dicendo che abbiamo sconfitto il fenomeno del secondary ticketing. Sappiamo che tale fenomeno continuerà ad esistere però  questo progetto è proprio per combattere questo fenomeno, arginarlo prima che dilaghi in modo irreparabile. I biglietti saranno “rintracciabili” economicamente e inoltre ci sarà anche un risparmio effettivo di circa il 5% sul loro . Per concludere, d’ora in poi se qualcuno farà compravendita dei nostri biglietti sui siti illegali saranno solo speculazioni tra privati”

I biglietti saranno messi in vendita a lotti che saranno così distribuiti 1°) 30.000 biglietti  2°) 30.000  3°) 140.000. I primi ovviamente saranno destinati ai fan club poi a seguire tutti gli altri. Per quanto riguarda il know how del concerto Floriano Fini ha detto che è tutto “work in progress”: “Lo spazio del Parco Ferrari di Modena a disposizione per il concerto è enorme, tanto che potrebbe ospitare ben oltre i 350.000 spettatori, ma dovremo valutare varie logistiche e sopratutto la frubilità del concerto da parte degli spettatori a cominciare dall’area parcheggio e tutto il resto“.

Alfredo Verdicchio

 

 

George Harrison: The Vinyl Collection

In occasione dei 74 anni dalla nascita, il prossimo 24 febbraio uscirà George Harrison – The Vinyl Collection, il boxset che per la prima volta raccoglie tutta la carriera solista di Harrison. Il cofanetto include tutti i 12 album in studio di George con le grafiche originali, oltre all’oramai classico Live In Japan (2LP) e 2 picture disc 12’’ di When We Was Fab e Got My Mind Set On You. Tutti gli album sono stampati in vinile 180gr e sono racchiusi in un box rigido con copertina lenticolare in edizione limitata. Sia le rimasterizzazioni fatte partendo direttamente dai nastri analogici che il taglio dei vinili sono stati realizzati nei leggendari Capital Studios per garantire la miglior qualità audio possibile. I vinili che compongono la raccolta saranno disponibili anche singolarmente (il triplo LP di All Things Must Pass sarà in edizione limitata).

George Harrison – The Vinyl Collection contiene:

Wonderwall Music (1968) | 1 LP

Electronic Sound (1969) | 1 LP

All Things Must Pass (1970) | 3 LP *limited edition piece

Living In The Material World (1973) | 1 LP   

Dark Horse (1974) | 1 LP

Extra Texture (1975) | 1 LP

Thirty Three & 1/3 (1976) | 1LP

George Harrison (1979) | 1 LP

Somewhere in England (1981) | 1 LP

Gone Troppo (1982) | 1 LP

Cloud Nine (1987) | 1 LP

Live In Japan (1992) | 2 LP

Brainwashed (2002) | 1 LP

Picture Disc 12” di  ‘When We Was Fab’ e ‘Got My Mind Set On You’ (non disponibili singolarmente)

Ad accompagnare l’uscita dei vinili, il bellissimo giradischi George Harrison Essential III disegnato da Pro-Ject Audio Systems, uno dei leader del settore. L’artwork è stato progettato dallo Studio Number One sulla base di un’esclusiva litografia del 2014 di Shepard Fairey. Saranno disponibili solo 2500 pezzi al mondo.

U2: The Joshua Tree Tour 2017

Sono passati trent’anni dall’uscita di uno dei dischi capolavoro della scena rock mondiale, The Joshua Tree, e  gli autori di quel disco, gli U2, hanno deciso di festeggiare l’evento con un grande tour. Il 12 maggio da Vancouver, infatti, partirà The Joshua Tree Tour 2017, tour che vuole appunto celebrare il trentesimo anniversario dell’omonimo quinto album della band.

 Bono Vox“Recentemente ho riascoltato The Joshua Tree per la prima volta dopo quasi 30 anni… è come un’opera. Tante emozioni che sono stranamente attuali: l’amore, la perdita, i sogni spezzati, la ricerca dell’oblio, la polarizzazione… tutti i grandi temi… Ho cantato molte di queste canzoni diverse volte, ma mai tutte. Ne ho proprio voglia, se il nostro pubblico è eccitato come noi… sarà una serata grandiosa.” ha dichiarato Bono.

Il tour farà tappa in alcuni stadi del Nord America e dell’Europa, tra cui la primissima esibizione da headliner in un festival statunitense al Bonnaroo Music & Arts Festival, e un concerto nella loro Dublino, al Croke Park il 22 luglio. Due le tappa nel nostro paese, il 15 e il 16 luglio allo Stadio Olimpico di Roma.

Special guest saranno Mumford & Sons, OneRepublic e The Lumineers per le date  in Nord America e Noel Gallagher’s High Flying Birds in Europa.

U2-JoshuaTreeTour2017I biglietti per U2: The Joshua Tree Tour 2017 saranno in vendita da lunedì 16 gennaio in Irlanda, Regno Unito ed Europa (dalle 10:00 per l’Italia), e da martedì 17 gennaio in Canada e Stati Uniti. Come sempre, gli iscritti al Fan Club ufficiale degli U2 potranno accedere ad una prevendita esclusiva su U2.com da mercoledì 11 gennaio ore 9:00 a venerdì 13 gennaio ore 17:00 (ora locale). Ci saranno biglietti di Prato in piedi e Tribune a sedere. Ci sarà un limite di acquisto di 4 biglietti per gli iscritti al fan club e di 6 biglietti per la vendita generale.

Per calendario e info: www.u2.com e www.livenation.com

DATE IN NORD AMERICA:                                                             SUPPORTO:

12 maggio       Vancouver, BC          BC Place                                Mumford & Sons

14 maggio       Seattle , WA                CenturyLink Field              Mumford & Sons

17 maggio       Santa Clara, CA         Levi’s Stadium                      Mumford & Sons

20 maggio       Los Angeles, CA        Rose Bowl                              The Lumineers

24 maggio       Houston, TX               NRG Stadium                        The Lumineers

26 maggio       Dallas , TX                  AT&T Stadium                       The Lumineers

3 giugno          Chicago, IL                 Soldier Field                           The Lumineers

7 giugno          Pittsburgh, PA                  Heinz Field                       The Lumineers

8-11giugno      Manchester, TN         Bonnaroo Festival                  Multi-Artist

11 giugno        Miami, FL                   Hard Rock Stadium               OneRepublic

14 giugno        Tampa, FL                  Raymond James Stadium     OneRepublic

18 giugno        Philadelphia, PA         Lincoln Financial Field         The Lumineers

20 giugno        Washington DC          FedExField                             The Lumineers

23 giugno        Toronto, ON               Rogers Centre                       The Lumineers

25 giugno        Boston, MA                Gillette Stadium                     The Lumineers

28 giugno        East Rutherford, NJ   MetLife Stadium                    The Lumineers

1 luglio            Cleveland, OH           FirstEnergy Stadium              OneRepublic

DATE IN EUROPA:                                                                         SUPPORTO:

8 luglio            Londra, UK                 Twickenham                          Noel Gallagher’s High Flying Birds

12 luglio          Berlino, DE                 Olympic Stadium                   Noel Gallagher’s High Flying Birds

15 e 16 luglio   Roma, IT                    Olympic Stadium                   Noel Gallagher’s High Flying Birds

18 luglio          Barcellona, ES           Olympic Stadium                   Noel Gallagher’s High Flying Birds

22 luglio          Dublino, IE                  Croke Park                            Noel Gallagher’s High Flying Birds

25 luglio          Parigi, FR                   Stade de France                    Noel Gallagher’s High Flying Birds

29 luglio          Amsterdam, NE         Amsterdam Arena                 Noel Gallagher’s High Flying Birds

1 agosto          Bruxelles, BE             Stade Roi Baudouin               Noel Gallagher’s High Flying Birds

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI U2: THE JOSHUA TREE TOUR 2017

Red Hot Chili Peppers: due date in Italia a luglio

rhcp-logoI Red Hot Chili Peppers hanno annunciato che torneranno in Italia a luglio, per due concerti a Roma e Milano. Il 20 luglio saliranno sul palco del PostePay Sound Rock In Roma (all’Ippodromo delle Capannelle), e il 21 luglio si esibiranno all’Ippodromo Snai di Milano, all’interno del Milano Summer Festival.

I biglietti per entrambi gli show saranno in vendita dalle 10:00 di lunedì 19 dicembre  tramite TicketOne www.ticketone.it e punti vendita autorizzati. Gli iscritti a Songkick potranno accedere ad una prevendita dedicata dalle 10:00 di sabato 17 dicembre.

Ricordiamo che i Red Hot Chili Peppers hanno pubblicato il 17 giugno scorso il loro nuovo album, The Getaway, il cui ultimo singolo estratto è Sick Love.

GUARDA IL VIDEO DI SICK LOVE

 

Litfiba: due nuove date per l’Eutópia Tour

Si aggiungono due nuove date nel Sud Italia al tour nei palasport dei LITFIBA, pronti a tornare live  per presentare l’ultimo disco Eutòpia.

Queste le prime date dell’Eutòpia tour: il 29 MARZO alla Kioene Arena di PADOVA, il 31 MARZO al Mediolanum Forum di MILANO, il 5 APRILE al Palalottomatica di ROMA, il 7 APRILE al Mandela Forum di FIRENZE, l’11 APRILE al Palaflorio di BARI – nuova data e il 13 APRILE al Pal’Art Hotel di ACIREALE (Catania) – nuova data (per info e biglietti: www.fepgroup.it

Santana: CORAZÒN LIVE FROM MESSICO su Sky Arte HD

santana-romeo-santos-photo-erik-kabik-okNel dicembre 2013 in Messico, tra Puerto Vallarta, Riviera Nayarit e Guadalajara Carlos Santana e la sua band tennero uno straordinario concerto incentrato sui suoi intramontabili successi ma anche e soprattutto sull’album Corazón (doppio disco di platino negli USA). Ad accompagnare il chitarrista molti degli special guest dell’album entusiasti di celebrare le proprie origini latine al fianco dell’artista. Tra queste, Chocquibtown, Lila Downs, Gloria Estefan, Juanes, Miguel, Fher Olvera (dei Maná), Niña Pastori, Samuel Rosa (degli Skank), Cindy Blackman Santana, Salvador Santana, Romeo Santos, Soledad e Diego Torres.

Domani, mercoledì 14 dicembre alle 21.15 in prima visione su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky ) arriva il film SANTANA – CORAZÒN LIVE FROM MESSICO che racconta per suoni e immagini proprio quel concerto.  Il film diretto da Nick Wickham e prodotto da Emer Patten e Paul “Skip” Rickert è ricco di interviste e mostra come attraverso questo concerto Santana abbia reso omaggio al popolo, alla cultura e alla storia messicana di cui è stato ed è ancora, con i suoi oltre 100 milioni di dischi venduti, la principale voce nel mondo.

GUARDA IL TRAILER

THEGIORNALISTI: un concerto per gli amici

foto Margherita Pane

foto Margherita Pane

di Andrea Crisanti

L’altra sera, quando sono entrato all’Atlantico di Roma per il concerto dei THEGIORNALISTI era la prima volta che li ascoltavo dal vivo. Li seguo da tempo e per il tipo di musica che hanno prodotto finora mi ero già fatto un’idea di cosa potesse aspettarmi. Pensavo di assistere a un concerto rock, con lunghi assoli di chitarra e qualche corsa sul palco e invece Tommaso Paradiso sceglie tutta un’altra strada: non si sente a suo agio nei panni del rocker. Ecco allora spiegata quell’entrata sul palco anticipata per salutare il gruppo che apriva il suo concerto (“mi sono bruciato l’entrata” ha detto avvicinandosi al microfono,) o quella poltrona sul palco da cui ha

foto Margherita Pane

foto Margherita Pane

cantato per intero Sbagliare a vivere; oppure quando, sulle note di Promiscuità, è stata invitata una ragazza a patto che abbracciasse Tommaso mentre la cantava. Un concerto per amici (tanti, tantissimi a giudicare dai sold out fatti), è questa l’impressione che ho avuto fin da subito. Un modo di avvicinare i fan che affollano le date di questo gruppo, per dare un corpo a quel legame che già la band prova a instaurare sui social. Se c’è una critica che si può fare a questo concerto è per il numero delle canzoni cantate: poche. Ne abbiamo contate una quindicina e con rammarico quasi nessuna del primo e del secondo album. Sicuramente ci saranno altri concerti, sicuramente ci saranno più canzoni.

GUARDA IL VIDEO DI COMPLETAMENTE LIVE ALL’ALCATRAZ

foto Margherita Pane

foto Margherita Pane

INFO

TOMMASO PARADISO sarà ospite di Luca Carboni oggi, lunedì 12 dicembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tommaso ha scritto infatti la hit Luca Lo Stesso, insieme a Luca Carboni e Dario Faini.