The Doors: esce il dvd Live At The Isle Of Wight Festival 1970

The Last Great Festival: così verrà definito il Festival all’Isola di Wight. Quel giorno 600 anime avevano già assistito alle performance di artisti come Jimi Hendrix, The Who, Miles Davis e Joni Mitchell. I Doors salirono sul palco alle 2 del mattino mostrando ancora una volta al pubblico di riuscire a creare un’atmosfera unica grazie alla forza e alla magia della loro musica. “Suonammo con una furia controllata e Jim era in perfetta forma” dichiarò poi l’organista dei Doors Ray Manzarek.

Meno di un anno dopo i Doors non esistevano più. Live At The Isle Of Wight Festival 1970, disponibile in CD+DVD, DVD, Blu-ray e Digital Video dal 23 Febbraio 2018, è la testimonianza, per la prima volta, dell’ultimo concerto filmato dei Doors. Il concerto è stato completamente remixato e restaurato grazie all’uso della tecnologia più avanzata, con largo uso delle tecniche di grain-reduction e color-correction per migliorare le immagini originali. DVD e Blu-ray includono il bonus video This Is The End – 17 minuti di interviste del regista del film Murray Lerner con Robby Krieger, John Densmore e l’allora manager dei Doors Bill Siddons. C’è inoltre un’intervista del 2002 con Ray Manzarek. Lo show fu registrato all’ultimo dei tre Festival all’Isola di Wight (1968, 1969 e 1970), considerato il più grande evento musicale dei suoi tempi, ancor più grande del raduno di Woodstock.

TRACKLISTING

Roadhouse Blues

Band Introduction

Back Door Man

Break On Through (To The Other Side)

When The Music’s Over

Ship Of Fools

Light My Fire

The End (Medley: Across The Sea / Away In India / Crossroad Blues / Wake Up)

GUARDA IL TRAILER

Negrita: Desert Yacht Club, il nuovo album in arrivo il 9 marzo

Ebbene sì, ancora una volta, la California. Per molti versi, molto dell’immaginario con cui ci siamo presentati al mondo più di vent’anni fa era iniziato proprio da lì, per poi trasformarsi in un rapporto che, tra arrivederci e clamorosi ritorni, ci aveva tenuti sempre legati a quei luoghi così densi di mitologia. Sapete come funzionano queste cose, certi amori non finiscono mai“. Così i Negrita cominciano a raccontare il titolo del loro nuovo disco Desert Yacht Club: un vero e proprio omaggio all’omonima oasi creativa fondata da Alessandro Giuliano nel deserto di Joshua Tree in California.

Anticipato dai singoli Adios Paranoia (uscito lo scorso novembre) e da Siamo Ancora qua (uscito il 13 febbraio), Desert Yacht Club , che uscirà il prossimo 9 marzo, è il decimo album in studio della band e contiene undici tracce inedite, scritte e composte dai Negrita e prodotte da Fabrizio Barbacci.

Tracklist

1. Siamo Ancora Qua

2. No Problem

3. Scritto Sulla Pelle

4. Non Torneranno Più

5. Voglio Stare Bene

6. La Rivoluzione E’ Avere 20 Anni

7. Milano Stanotte

8. Ho Scelto Te

9. Adios Paranoia

10. Talkin’ To You (Featuring Ensi)

11. Aspettando L’Alba

I Negrita torneranno a suonare dal vivo il 10 aprile a Bologna, Unipol Arena; il 12 aprile a Roma, Palalottomatica e il 14 aprile a Milano, Mediolanum Forum.

GUARDA IL VIDEO DI ADIOS PARANOIA

ASCOLTA SIAMO ANCORA QUA (OFFICIAL LYRIC VIDEO)

Lo Stato Sociale: un motivo valido per guardare il festival di Sanremo

di Andrea Crisanti

Al di là dei numeri, dal nostro punto di vista il Festival di Claudio Baglioni ha un grande merito: aver portato sul palco Lo Stato Sociale. Perché, è inutile girarci intorno,  il loro brano Una vita in vacanza è di gran lunga il più interessante tra quelli proposti a Sanremo. Noi li avevamo incontrati qualche tempo fa: ecco uno stralcio di quell’intervista…

Partiamo dal titolo di un vostro singolo, La musica non è una cosa seria. Rino Gaetano disse una frase simile parlando delle sue canzoni e che il ruolo primario della musica deve essere quello di alleggerire e divertire. Partite anche voi con questo concetto?

È profondamente giusto. Qualcosa che diverta e che diverta anche gli altri. Nella festa riuscire a parlare di cose importanti. Trovare la profondità attraverso la leggerezza come Calvino auspicava che fosse la letteratura del terzo millennio.

Cos’è cambiato dagli inizi in cui alternavate canzoni a “chiacchierate” col pubblico?

Se prima era tutto completamente cazzeggio ora abbiamo delle responsabilità più immediate. Il bar continua a essere la migliore palestra de lo stato sociale, ma dobbiamo rispondere a delle richieste più strutturate, la gente viene per le canzoni.

L’Italia peggiore secondo disco, la crisi  dove l’avete lasciata?

Dal nostro primo album Turisti della democrazia a L’Italia peggiore sono cambiate tante cose e le abbiamo veicolate nel senso migliore. Questo album è stato un lavoro meditato e pensato. Ci ha aiutato a mantenere una certa pretesa nei nostri confronti. Infatti dato che siamo in tour da anni ci prenderemo una pausa molto lunga, almeno sei mesi.

Sold out come regola. Rarità per l’indie italiano.

Sorprendente anche per noi. Il successo è quello di Jovanotti, il nostro è un ottimo risultato alla luce della nostra natura che ci vede nascere in un garage. Le cose funzionano quando riesci ad avere un aggregamento umano che funziona. Noi proviamo a fare passi più lunghi delle nostre gambe cercando di andare sempre a vedere cosa sta di fianco per ampliare gli orizzonti musicali.

Nelle vostre canzoni c’è un romanticismo velato che stenta a manifestarsi ma che interpreta una caduta di quella maschera cinica che la nostra società ci impone. Penso a ti amo e vaffanculo ora mi sento più leggero” (dal brano Il sulografo e la principessa ballerina)

Sì, in una società in cui si va sempre di corsa e non c’è tempo per ragionare su sé stessi. Vivendo questo clima culturale non è sempre semplice riuscire a immergersi dentro al proprio sentimento e vivere col giusto disincanto, ma con la giusta aderenza. Questa frase mette in chiaro la verità e vuole scardinare alcune resistenze e arrivare più diretti.

Emilia culla di cantautori e cantanti: da Guccini a Lo Stato Sociale, come si legano queste realtà?

Il grande raccordo tra Guccini, Dalla e i nostri tempi è rappresentato dalla Bologna del ’77: quindi gli Skiantos, i Gaznevada, che hanno rotto col passato intellettuale della città universitaria, creando uno iato da cui è nato un fermento culturale che a Bologna è in espansione. In una città del genere si può attingere e rubare dai migliori.

Mio padre vi odia, mia madre balla quando vi sente. Non una visione edificante, ma il segnale è evidente: dividete e unite a qualsiasi età. Vi aspettavate questo successo?

È una cosa abbastanza sorprendente. Di certo non è una cosa a cui pensiamo mentre scriviamo i testi. Non ci pensiamo intellettuali e non facciamo voli pindarici. Riusciamo a essere rappresentativi di ciò che viviamo e nella maniera più semplice. Per noi il grande risultato è vedere al nostro concerto il ragazzo che si fa tutte le serate per vedere cosa succede e poi viene da noi, oppure la ragazzina di quindici anni che il giorno dopo spende una barca di soldi per i  Mumford and Sons.

GUARDA IL VIDEO DI UNA VITA IN VACANZA

Calcutta: guarda qui il nuovo video di Pesto

Diretto da Francesco Lettieri, è online il nuovo video di Calcutta, Pesto. Dopo Orgasmo, pubblicato lo scorso Dicembre, un altro singolo per il cantautore di Latina, che ha già annunciato due date live per la prossima estate: 21 luglio a Latina (Stadio Francioni) e 6 agosto a Verona (Arena). E’ molto probabile che a queste date se ne aggiungano altre, così come è quasi certo che entro l’estate possa uscire il nuovo album di Calcutta.

GAURDA IL VIDEO DI PESTO

THIRTY SECONDS TO MARS: IL NUOVO INEDITO E’ DANGEROUS NIGHT

Partirà l’11 marzo da Colonia il tour Europeo dei Thirty Seconds To Mars che farà tappa anche in Italia con tre date. Dopo il sold out dei primi due appuntamenti –  il 16 marzo al Palalottomatica di Roma, il 17 marzo all’Unipol Arena di Bologna- lo scorso 28 gennaio è stato annunciato il concerto di Milano che si terrà il prossimo 8 settembre in occasione della prima edizione del MILANO ROCKS. I TSTM sono i primi headliner del festival prodotto e organizzato da Live Nation Italia che si svolgerà il prossimo settembre all’Open Air Theatre dell’Area EXPO- Experience Milano. Per informazioni sui concerti italiani www.livenation.itNel frattempo, dopo il successo del primo singolo Walk on Water che ha riportato i Thirty Seconds To Mars nelle radio e nelle classifiche di tutto il mondo a 4 anni di distanza dall’ultimo disco Love, Lust, Faith and Dreams, la band americana capitanata dall’attore premio oscar Jared Leto ha nei giorni scorsi pubblicato il nuovo singolo Dangerous Night.

ASCOLTA DANGEROUS NIGHT

VASCO ROSSI: A LIGNANO LA DATA ZERO DEL VASCONONSTOP LIVE 2018

Si terrà il prossimo 27 maggio allo stadio Teghil di Lignano la data “Zero” del VASCONONSTOP LIVE 2018, il tour che riporterà in giro per l’Italia Vasco Rossi dopo il mega evento dello scorso anno a Modena. In questi giorni, Vasco è in studio con uno dei suoi musicisti, Vince Pàstano. “Ci saranno delle novità e delle sorprese nella playlist a cui stiamo lavorando ha svelato lo stesso Vince. Sarà una scaletta connotata da estrema coerenza, passato e presente collegati tra loro da suoni e arrangiamenti  nuovi. E rigorosamente rock, coerente con la storia e lo stile  unico e inconfondibile del Blasco”.

Dopo la data “ZERO”,  seguiranno 9 concerti, alcuni importanti ritorni come a Messina, e doppie date a Torino, Padova, Roma e Bari.

 LE DATE:

01 Giugno TORINO Stadio Olimpico

02 Giugno TORINO Stadio Olimpico

06 Giugno PADOVA Stadio Euganeo

07 Giugno PADOVA Stadio Euganeo

11 Giugno ROMA Stadio Olimpico

12 Giugno ROMA Stadio Olimpico

16 Giugno BARI Stadio San Nicola

17 Giugno BARI Stadio San Nicola

21 Giugno MESSINA Stadio San Filippo

Informazioni sui biglietti della data zero del 27 maggio a Lignano, Stadio Teghil:

Apertura vendita generale: venerdì 2 febbraio dalle ore 10.00

Presale Il Blasco Fanclub: giovedì 1 febbraio dalle ore 10.00

Biglietti disponibili su Vivaticket al seguente link: vascononstop.vivaticket.it.

U2, concerto a sorpresa nella metro di Berlino

Ieri, mercoledì 6 dicembre, chi s’è trovato a passare nella metro di Berlino, precisamente nella stazione Deutsche Oper, ha probabilmente perso un paio di treni e fatto tardi a casa. Già, perché proprio lì, a due passi dalle rotaie, Bono Vox e The Edge  hanno pensato bene di organizzare un mini set acustico per pubblicizzare il nuovo album degli U2 Songs of Experience

GUARDA IL VIDEO (video da Youtube, David in Berlin)

Chi se li fosse persi nella metro di Berlino potrà comunque vederli, in tv, domenica prossima quando saranno ospiti da Fabio Fazio a Che tempo che fa per presentare per la prima volta in Italia il loro nuovo album. Il loro è un ritorno perché già nel 2014 furono ospiti da Fazio in occasione dell’uscita del precedente disco Songs of Innocence.

Partirà il 2 maggio 2018 l’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour. Queste le prime date annunciate:

May 2                                 Tulsa, OK                           BOK Center

May 4                                 St. Louis, MO                    Scottrade Center

May 7                                 San Jose, CA                      SAP Center

May 11                                Las Vegas, NV                   T-Mobile Arena

May 15                               Los Angeles,                       CA The Forum

May 22                              Chicago, IL                         United Center

May 26                              Nashville, TN                    Bridgestone Arena

May 28                              Atlanta, GA                        Infinite Energy Arena

June 1                                 Montreal, QC                    Bell Centre

June 9                                 Uniondale, NY                  Nassau Coliseum

June 13                               Philadelphia, PA               Wells Fargo Center

June 17                               Washington, DC               Capital One Arena

June 21                               Boston, MA                       TD Garden

June 25                               New York, NY                    Madison Square Garden

June 29                               Newark, NJ                        Prudential Center

Jovanotti: Oh, vita!, il nuovo album

foto di Michele Lugaresi

Questo disco cambia la mia prospettiva della musica. È mio come lo sono stati tutti i miei dischi, ma in maniera ancora più radicale del solito, perché Rick Rubin è interessato solo alla verità e mi ha tolto di mezzo la smania di piacere, lasciando solo il bisogno di esprimermi che è l’istinto più forte che ho. È la prima volta che non “faccio Lorenzo”, lo sono davvero. Così Jovanotti sul suo nuovo album OH, Vita!, il suo 14esimo album di inediti, uscito venerdì 1 dicembre. Un disco che già dalla title track, singolo che ne ha anticipato l’uscita, esplicita in maniera netta il lavoro svolto dal produttore, Rick Rubin.  “Non ho mai dato a nessun altro brano dell’album  spiega ancora Lorenzo – la possibilità di essere il primo singolo. Oh, vita! è la mia vita, la mia storia perché in qualche modo sento che si ricomincia da qui”.

GUARDA IL VIDEO DI OH, VITA!

IL TOUR

Il 12 febbraio partirà da Milano Lorenzo Live 2018, prodotto e organizzato da Trident Music. Dopo il successo di Lorenzo negli stadi 2015 e del successivo Lorenzo nei Palasport, Jovanotti tornerà da febbraio a giugno 2018 con decine di appuntamenti nei Palazzi dello Sport e suonerà con la sua band fermandosi nelle città per lunghi periodi. “Questa volta vogliamo suonare fino a non poterne più. In Italia abbiamo scelto dieci città e ci staremo fino a prendere la residenza”. Un nuovo tour che già al suo annuncio ha messo a segno un piccolo record. Sono, infatti, dieci per la prima volta in assoluto le date annunciate al Forum di Milano.

foto di Michele Lugaresi

Otto le serate attualmente previste a Roma (dal 19 aprile), otto a Firenze (dal 10 marzo). Il tour si completa con due tappe a Rimini (3 e 4 marzo), quattro a Torino (dal 3 aprile), due a Bologna (13 e 14 aprile), due ad Acireale (8 e 9 maggio), e sei serate in uno speciale allestimento estivo all’Arena di Verona (dal 15 maggio). Lo show proseguirà poi il suo viaggio a Eboli (il 25 e 26 maggio), poi ad Ancona (1 e 2 giugno) per poi spingersi verso qualche appuntamento in Europa: Stoccarda (16 giugno), Vienna (19 giugno), Zurigo (21 giugno), Bruxelles (23 giugno), per chiudere a Lugano il 30 giugno prossimo.

“Vi faremo ballare, cantare, godere, emozionare, stancare, ridere, piangere, ricaricare, celebrare, vivere. Stiamo provando un sacco di pezzi, suoneremo fino alla fine del mondo, partendo dall’ombelico”.

Fabrizio De andré: esce Anime Salve – Legacy Edition

Uscirà venerdì 1 settembre ANIME SALVE – LEGACY EDITION, il cofanetto, già disponibile in pre-order in cd e vinile,  che conterrà una doppia versione, originale e live (tratta da Anime salve. Il concerto 1997), dell’ultimo disco di studio di Fabrizio De André.

Queste le due versioni disponibili di ANIME SALVE – LEGACY EDITION

 HARDOVERBOOK DVD SIZE VERSIONE CD

2CD Anime Salve + Anime Salve LIVE

LIBRETTO 40 PAGINE con testo introduttivo di John Vignola

BOX VERSIONE LP

Anime Salve in versione ORIGINALE in carta speciale Fedrigoni

Anime Salve LIVE

LIBRETTO 8 PAGINE FORMATO VINILE con testo introduttivo di John Vignola

LE  TRACKLIST:

 ANIME SALVE

“Prinçesa”; “Khorakhané” (A forza di essere vento); “Anime salve”; “Dolcenera”; “Le acciughe fanno il pallone”; “Disamistade”; “’Â Cúmba”; “Ho visto Nina volare”; “Smisurata preghiera”.

 ANIME SALVE LIVE

“Prinçesa”; “Khorakhané” (A forza di essere vento); “Anime salve”; Presentazione “Dolcenera”; “Dolcenera”; “Le acciughe fanno il pallone”; Presentazione “Disamistade”; “Disamistade”; “’Â Cúmba”; “Ho visto Nina volare”; Presentazione “Smisurata preghiera”; “Smisurata preghiera”.

 Intanto, è online il canale VEVO tutto dedicato a FABRIZIO DE ANDRÉ, dove verranno caricati tutti i video del celebre artista. Il canale è visibile al seguente link www.vevo.com/artist/fabrizio-de-andre

L’obiettivo è di raccogliere sul canale VEVO l’intera produzione di De André, creando uno spazio online interamente dedicato a uno dei più grandi artisti italiani.

U2, The Joshua Tree – 30 Years esce il 2 giugno

È partito lo scorso venerdì, 12 maggio, da Vancouver, il tour mondiale degli U2 per festeggiare i 30 anni dalla pubblicazione del quinto album di studio della rock band irlandese The Joshua Tree, album che tornerà nei negozi di tutto il mondo con una edizione celebrativa il prossimo 2 giugno 2017. Da venerdì 19 maggio, sarà in radio il singolo Red Hill Mining TownOltre alle 11 tracce dell’album, l’edizione super deluxe includerà anche registrazioni live del concerto del The Joshua Tree Tour del 1987 al Madison Square Garden, rarità e B-Sides dalle sessioni originali di registrazione dell’album. Nell’edizione deluxe ci saranno inoltre remix di Daniel Lanois, St Francis Hotel, Jacknife Lee, Steve Lillywhite e Flood e un libro di 84 pagine con foto inedite scattate da The Edge durante la sessione fotografica del 1986 nel Mojave Desert.

Pubblicato il 9 marzo 1987, The Joshua Tree conteneva le hit With Or Without You, I Still Haven’t Found What I’m Looking For e Where The Streets Have No Name. Indimenticabile la registrazione del video proprio di Where The Streets Have No Name sul tetto di un negozio di Los Angeles che paralizzò il traffico della città californiana.

GUARDA IL VIDEO DI WHERE THE STREETS HAVE NO NAME

Il The Joshua Tree Tour 2017 farà tappa in Italia il 15 e il 16 luglio allo Stadio Olimpico di Roma.