Vasco Rossi: la carica dei 300 mila!

La copertina del primo 45 giri di Vasco, Jenny/Silvia, uscito nel maggio del 1977

L’evento è di quelli da segnare in agenda. È di quelli che non è esagerato definire “storici”: i 40 anni di Fronte del Palco di Vasco celebrati in un unico grande concerto il primo luglio a Modena. Un concerto per il quale c’è già fibrillazione non solo per la sua eccezionalità ma perché si avvia ad entrare nella storia dei concerti anche per un altro motivo, ben più prosaico e che riguarda tutti i gli amanti del live in genere: la vendita dei biglietti. Dopo aver rotto con Live Nation a seguito dello scandalo relativo al secondary ticketing, con biglietti rivenduti a prezzi esorbitanti,  Vasco ha scelto di affidarsi a Vivaticket.

Il suo staff ha realizzato un ambizioso progetto la cui mission finale è quella di impedire per il futuro il ripetersi di questi episodi. Progetto che è stato presentato alla stampa proprio ieri, Martedì 17 gennaio, in una conferenza stampa dove è stata presentata anche ufficialmente la locandina di Modena… Modena Park  (cosi si chiamerà il concerto dei 40 anni sul palco del più grande rocker nazionale).

Punto forte di questo progetto che, nelle speranze degli ideatori, dovrebbe fare da battistrada per il futuro è, anzitutto, la  tracciabilità del biglietto in ogni momento, la restrizione dei biglietti che sarà possibile acquistare, massimo sei, e infine il fatto che ogni biglietto avrà il nome dell’acquirente. In pratica è stato elaborato una sorta di protocollo anti secondary ticketing trasparente e molto rigoroso. Per raggiungere ancora meglio l’obiettivo, questo protocollo è stato fatto in partnership ufficiale con la SIAE ed anche questo è un fatto storico perché è la prima volta che accade.

Protocollo anti secondary ticket, punti salienti

  • I biglietti saranno venduti esclusivamente attraverso il circuito Vivaticket, piattaforma di vendita della Best Union azienda bolognese resente non solo in Italia ma anche a Parigi, Londra, Orlado, Dubai, singapore, Pechino e Brisbane.
  • L’intero contingente die biglietti in vendita sarà gestito in esclusiva dai canali ufficiali di Vivaticket
  • Gli iscritti al Fan Club ufficiale avranno un canale di vendita dedicato sul sito : viva ticket.vascomodena.it a partire dal 24 gennaio alle ore 10 fino al giorno 26 alle ore 10
  • La vendita al pubblico partirà dal giorno 27 gennaio alle ore 10
  • Ogni acquirente potrà effettuare al massimo 2 transazioni di acquisto, ciascuna composta da un massimo di 6 biglietti
  • Al fine di velocizzare le attività di vendita gli utenti potranno registrarsi anticipatamente su viva ticket.vascomodena.it a partire dalle ore 10 del 20 gennaio
  • Per garantire la massima trasparenza nella vendita dei biglietti, Vivaticket sarà affiancata da SIAE nel monitorare le transazioni degli acquisti dei biglietti sul circuito viva ticket e presso ogni punto vendita. Inoltre è stato già attivato un accordo con le principali Associazioni dei Consumatori per una trasparenza assoluta a tutela dei fan di Vasco.
  • “Ovviamente abbiamo i piedi per terra” – ha detto in conferenza stampa Floriano Fini, amico di Vasco e storico manager della VR Giamaica Management,” –  non andiamo in giro dicendo che abbiamo sconfitto il fenomeno del secondary ticketing. Sappiamo che tale fenomeno continuerà ad esistere però  questo progetto è proprio per combattere questo fenomeno, arginarlo prima che dilaghi in modo irreparabile. I biglietti saranno “rintracciabili” economicamente e inoltre ci sarà anche un risparmio effettivo di circa il 5% sul loro . Per concludere, d’ora in poi se qualcuno farà compravendita dei nostri biglietti sui siti illegali saranno solo speculazioni tra privati”

I biglietti saranno messi in vendita a lotti che saranno così distribuiti 1°) 30.000 biglietti  2°) 30.000  3°) 140.000. I primi ovviamente saranno destinati ai fan club poi a seguire tutti gli altri. Per quanto riguarda il know how del concerto Floriano Fini ha detto che è tutto “work in progress”: “Lo spazio del Parco Ferrari di Modena a disposizione per il concerto è enorme, tanto che potrebbe ospitare ben oltre i 350.000 spettatori, ma dovremo valutare varie logistiche e sopratutto la frubilità del concerto da parte degli spettatori a cominciare dall’area parcheggio e tutto il resto“.

Alfredo Verdicchio

 

 

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *