Bob Dylan: su Sky Arte serata #Dylan 75°

dylanpennebakerokOggi, martedì 24 maggio, in occasione del suo 75esimo compleanno, Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky) dedica a Bob Dylan un’intera serata. Si inizia alle 21.10 con in prima visione Dont Look Back, documentario sceneggiato e diretto dallo statunitense D.A Pennebaker. Il film segue tutte le tappe della tournée tenuta nel 1965 da un giovanissimo Bob Dylan nel Regno Unito nell’arco di tre settimane.

Girato in presa diretta con una cinepresa portatile da 16 millimetri il film, che di fatto è il primo interamente dedicato a un artista nella storia della musica rock, immortala il clima da circo che accompagnava le fragorose e stralunate tournée di Bob Dylan. Vi prendono parte diversi personaggi fra artisti e manager dell’entourage di Dylan durante la prima fase della sua carriera: Joan Baez, Donovan, Alan Price (che aveva appena lasciato il gruppo musicale The Animals), il manager dell’epoca di Dylan Albert Grossman e il suo road manager nonché amico Bob Neuwirth. Tra le figure di secondo piano compaiono poi Marianne Faithfull, John Mayall, Ginger Baker e il poeta Allen Ginsberg. Una curiosità: i Beatles, presenti durante le riprese, non vollero apparire tenendosi in disparte.

 dylancardokSeguirà alle 22.50 No Direction Home, il film di Martin Scorsese che si concentra soprattutto sul periodo tra l’arrivo di Dylan a New York, nel gennaio del 1961, e il suo temporaneo ritiro dalle scene nel 1966.

Kiss: Rocks Vegas al cinema

LocandinaKiss-RocksVegasDistribuito da Nexo Digital, in collaborazione con RADIO DEEJAY, MYmovies.it e Rockol, in 45 multisale del Circuito UCI Cinemas il prossimo 31 maggio sarà proiettato KISS Rocks Vegas – lo show andato in scena nel novembre 2014 all’Hard Rock Hotel & Casino di Las Vegas per ben nove volte, che per l’occasione sarà arricchito di interviste e filmati esclusivi. L’evento, che raccoglierà i fan di tutto il mondo, celebra la band che con più di 100 milioni di dischi venduti, 30 album d’oro e 14 di platino, ha conquistato più premi di ogni altro gruppo americano, diventando uno dei più influenti di tutta la storia del rock.

GUARDA IL TRAILER DEL FILM E IL SALUTO AI FAI ITALIANI DEI KISS

KISS Rocks Vegas sarà proiettato il 31 maggio alle 20.30 nelle seguenti multisale del Circuito UCI:

UCI Alessandria, UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI MilanoFiori, UCI Showville Bari, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Catania, UCI Certosa (MI), UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Fano (PU), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), UCI Jesi (AN), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Venezia Marcon, UCI Messina, UCI Mestre, UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Pesaro, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est, UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Senigallia (AN), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Verona, UCI Villesse.

Il concerto sarà proposto anche nelle sale iSens di UCI Casoria, UCI Catania, UCI Lissone, UCI Parco Leonardo, UCI Roma Est e UCI Fiumara (GE)

Iggy Pop: il concerto al cinema

IggyIl 26 maggio in 36 multisale del Circuito UCI Cinemas arriva il fantastico concerto del padrino del punk Iggy Pop, svoltosi in occasione del festival musicale Baloise Session a Basilea. Distribuito da Rising Alternative, il film-concerto mostra il famoso evento in cui Iggy Pop ha ricevuto il Premio alla Carriera 2015.

IGGY POP sarà proiettato il 26 maggio alle 21.00 nelle seguenti multisale del Circuito UCI: UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI MilanoFiori, UCI Showville Bari, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Cagliari, UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Catania, UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Venezia Marcon, UCI Messina, UCI Mestre, UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est, UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Verona.

GUARDA IL TRAILER 

INFO: www.ucicinemas.it.

 

Gianluca Grignani: l’uomo di cristallo

covergrignaniCiao ragazzi, ho bisogno di staccare un po’ con il mondo, l’avrete capito… Ora ho bisogno di tornare più forte di prima. Adesso parlerà solo la mia musica, la mia “strada in mezzo al cielo”: ho annullato gli impegni per un determinato periodo, non ci saranno apparizioni, a parte i due eventi rock 2.0 a dicembre di Milano e Roma, e dei live acustici che farò durante l’estate e che saranno annunciati qui sul mio profilo… ma io leggo tutto quello che mi scrivete e solo per voi io ci sto. Sempre. Con affetto. G.”
Con questo post messo su Facebook Gianluca Grignani ha voluto mettere fine alla solita sequela di gossip, voci e falsi moralismi su di lui. Un post che ha tranquillizzato e ridato speranza alle sue migliaia di fans e nel quale c’è la sua volontà di combattere, di uscirne fuori “più forte di prima”. L’artista, lo ricordiamo, ventiquattro ore dopo la  conferenza stampa per la presentazione del suo ultimo album Una strada in mezzo al cielo, è stato ricoverato in ospedale in stato di choc dovuto allo stress causato dal lancio del suo album. Ospedale dal quale poi è stato rapidamente dimesso. Un episodio che, come al solito, aveva scatenato i media finendo per far passare in secondo piano il suo disco, tra l’altro molto pregevole, per soffermarsi sul personaggio Grignani, sui suoi eccessi. Immagine troppo facilmente e troppo spregiudicatamente cucita addosso ad un artista che è semplicemente e maledettamente fragile. Quella fragilità che a volte accompagna i talenti puri ma che ne costituisce al contempo la condanna più grande. E alla fine la musica che è la cosa che conta davvero ha avuto la meglio:  Una strada in mezzo al cielo staziona tranquillo, dati FIMI alla mano, al sesto posto nella classifica nazionale. Un album nel quale l’artista oltre ad inserire l’inedito che dà il titolo all’album stesso, ha voluto  rimescolare le carte unendo in una sorta di Greatest Hits i brani di Destinazione Paradiso e La Fabbrica di plastica. Due lavori molto diversi tra loro, ma è stato lui a spiegarci il motivo di questa accoppiata quando ci siamo incontrati per la presentazione dell’album stesso.
È un accostamento a cui pensavo da tanto tempo. La scusa di quest’album è data dai vent’anni più o meno di Destinazione Paradiso, ma in realtà sentivo il bisogno di mettere un punto fermo sulla mia carriera. Un qualcosa da cui ripartire. E accostare Destinazione Paradiso e La Fabbrica di Plastica mi è sembrata un’operazione necessaria“.
Ricordiamo che, all’epoca, dopo Destinazione Paradiso quando uscì La Fabbrica di Plastica ci fu un effetto spiazzante. Per tutti, discografici, giornalisti…
Destinazione Paradiso ebbe un successo pazzesco. Arrivò quasi a tre milioni di copie vendute in tutto il mondo.  E per la mia casa discografica, che aveva già immaginato il mio cammino, avrei dovuto continuare con quella musica, con quell’immagine lì per intenderci . Mi sentivo in gabbia. soffrivo, volevo tirar fuori tutto e così  feci La Fabbrica di plastica che spiazzò tutti quanti. Fui testardo,  perché credevo in quell’album… non me ne fregava nulla di vendere tante o poche copie. Era la mia musica, la mia libertà. E poi La Fabbrica di plastica piacque a molti addetti ai lavori. Ricordo ancora quando, era quasi notte, mi arrivò una telefonata a sorpresa di Vasco Rossi per farmi i complimenti…
Eppure avresti potuto vivere comodamente di rendita per un bel po’ cavalcando il mainstream di Destinazione Paradiso. Dì la verità c’è stato un momento in cui ti sei pentito, anche se per un attimo?
No, cioè sì… non so, era un periodo assurdo. Come ti ripeto, tutti volevano che continuassi su quella strada mentre io ogni giorno che passava mi convincevo che dovevo liberarmi. Avevo  tutti contro. Sapevo, certo, che avrei potuto avere una bella strada dritta davanti a me… Forse sì, qualche volta mi sono pentito (ma solo un attimo eh?.. ride n.d.r.) però alla fine è andata meglio così…
L’album presenta nuovi arrangiamenti e soprattutto una serie di duetti molto particolari e interessanti. Ci racconti come è andata?
È stato impegnativo ed è stato bello duettare con questi artisti, che poi sono amici,  persone che stimo molto musicalmente. Ho cantato Destinazione Paradiso con Elisa (che tra l’altro è un mostro di tecnica) ed è stato bello che proprio lei abbia cantato con me una canzone così importante. Annalisa invece ha già un presente importante e un futuro radioso ed è stato un onore che abbia cantato la mia canzone più famosa nel mondo: Destinazione Paradiso. Con Carmen Consoli abbiamo cantato L’allucinazione e si è creato tra me e lei un feeling molto profondo. Poi Ligabue con cui ho cantato La Fabbrica di Plastica. Il Liga ha dimostrato che si può fare del rock in Italia. Ha scelto di cantare la strofa che, di questa canzone, sentiva più sua, ed è stato davvero bello. Con Luca Carboni abbiamo cantato insieme Falco a metà. Non lo conoscevo di persona, lo conoscevo solo attraverso le sue canzoni  che spesso cantavo perché si avvicinano al mio timbro vocale. Ed è stato una scoperta molto piacevole per me. Con Max Pezzali abbiamo cantato Primo treno su Marte. Max è un amico che conosce i luoghi dove abito essendoci cresciuto. E ci intendiamo a meraviglia. Poi Federico Zampaglione dei Tiromancino per Galassia di melassa. Mi piacciono molto la sua musica e la sua attività cantautorale. Infine con Briga abbiamo cantato Rock Star. Ecco lui per me è proprio come un fratello minore, non posso non volergli bene. Infine Fabrizio Moro per + famoso di Gesù. Fabrizio è un cantautore di spessore che con la sua voce così particolare ha dato alla canzone una marcia in più.

Dal canto loro, Elisa si dice “felice e onorata che Gianluca mi abbia chiesto di cantare con lui un capolavoro come Destinazione Paradiso. Gianluca è un vero rocker e con canzoni come questa ha segnato la storia”. “Parecchi anni fa Gianluca ha pubblicato il suo primo album e ha fatto un botto pauroso”, racconta invece Ligabue a proposito della sua collaborazione, “dopodiché è uscito il suo secondo lavoro, un album totalmente differente dal primo in cui ha cercato di ribellarsi a un’idea che rischiava di essere un po’ preconcetta, fatta da qualcun altro, su chi poteva essere lui. È un argomento che, a modo mio, nel mio piccolo, conosco. Avevo letto come molto vera questa sorta di ribellione che gli ha fatto produrre un disco totalmente diverso dal primo, con dei suoni molto belli ma anche con un atteggiamento quasi estremo di sfida. Resta il fatto che c’era una sincerità quasi disarmante in quel disco, allora feci sapere che mi era piaciuto e se ne sono ricordati adesso, in questo periodo in cui Grignani ha deciso di ripubblicare in un’altra veste alcune sue canzoni. Mi hanno chiesto di cantare una parte del brano La fabbrica di plastica, ho accettato e ho interpretato una piccola parte, è un bel pezzo e sicuramente a Grignani all’epoca è costato un po’ in termini di popolarità ma gli ha anche permesso di avere la libertà che gli serviva per poter essere e dire quello che voleva”. Per Annalisa è stato davvero un piacere che Gianluca abbia pensato di propormi una delle sue canzone più belle, La mia storia tra le dita. È’ stato poi sorprendente scoprire la sua personale visione artistica, anche in termini di produzione, con la quale ha deciso di usare la mia voce in un modo tutto suo“. Briga aveva sette anni “quando uscì La Fabbrica di Plastica e camminavo su e giù per il salone di casa mia cantando le canzoni di quell’album. Ricordo perfettamente di aver comprato insieme ai miei genitori sia cassetta che CD. Dopo 20 anni ricevi una chiamata al telefono da Gianluca che ti chiede di cantare una di quelle canzoni con lui. La vita è parecchio strana“. Per Luca Carboni “è stato davvero un grande piacere e un grande onore cantare Falco a metà insieme a Gianluca. Una Canzone bellissima, che amo molto, di un grande cantautore italiano!”. Per Max PezzaliGianluca è uno dei cantautori di maggior talento di sempre. Destinazione Paradiso e La Fabbrica di Plastica sono due pietre miliari del pop e del rock del nostro Paese: il privilegio di cantare insieme a Gianluca in Come Fai è un onore prima come fruitore di musica che come artista”. Federico Zampaglione lo definisce “un’anima libera e, allo stesso tempo, selvaggia nel nostro panorama musicale. Scrive canzoni pop ma ha il cuore e la testa di un rocker“.

L’album, come ricordavamo, sta andando bene e alla fine, il Grigna, cosi lo chiamano i suoi fans, è tornato come avrebbe voluto fare e come ha dichiarato nel post su FB: con la sua musica, che va oltre le chiacchiere e oltre la morbosità. Adesso la speranza è che questo talento fragile come un cristallo torni ad esprimersi ai livelli che gli competono. Ne ha bisogno lui e ne ha bisogno anche il rock italiano.

 Alfredo Verdicchio

Lou Reed: la raccolta definitiva

LRcvr101895965È stato il suo ultimo lavoro prima di morire e possiamo tranquillamente definirla la definitiva “libreria musicale” di Lou Reed. Stiamo parlando della raccolta Lou Reed – The RCA & Arista Album Collection, in uscita il prossimo ottobre (in pre-order su amazon e itunes), che raccoglie insieme, per la prima volta, in un unico boxset-antologia, i 16 album, studio e live, scritti, registrati (e spesso prodotti) da Lou Reed come solista in seguito allo scioglimento dei Velvet Underground, band da lui fondata nel 1965.

“Lou ha messo tutto il suo cuore nella rimasterizzazione di questi album – ha raccontato la moglie, la musicista Laurie Anderson. “Non sono stati “addolciti nel suono”, ti saltano addosso con  la loro energia originale. Amo anche le immagini rare e la grande scelta delle parole usata da Lou sulla sua musica e questa raccolta. Lou era un superbo analista ed un critico tagliente e gli estratti delle interviste riflettono il suo pazzo senso dell’umorismo, la sua generosità, e il suo punto di vista sul mondo e sulla musica. Tutti quelli che hanno amato la musica di Lou saranno davvero felici di avere questa raccolta. Sono grata alla Sony per averla messa insieme”

LOU REED – THE RCA & ARISTA ALBUM COLLECTION

1. Lou Reed (April 1972)

2. Transformer (November 1972)

3. Berlin (July 1973)

4. Rock n Roll Animal (live – February 1974)

5. Sally Can’t Dance (August 1974)

6. Metal Machine Music (July 1975)

7. Coney Island Baby (December 1975)

8. Rock and Roll Heart (October 1976)

9. Street Hassle (February 1978)

10. Lou Reed Live  Take No Prisoners (2 CDs – November 1978)

11. The Bells (April 1979)

12. Growing Up in Public (April 1980)

13. The Blue Mask (February 1982)

14. Legendary Hearts (March 1983)

15. New Sensations (April 1984)

16. Mistrial (June 1986)

Coldplay: Up&Up, il nuovo, bellissimo video

È sicuramente il video più bello mai realizzato dai Coldplay e probabilmente, a detta dello stesso Chris Martin,”uno dei più belli  mai stati fatti“. Stiamo parlando del video di Up&Up, ultimo singolo estratto dall’album A Head Full Of Dreams. Realizzato da due giovani registi israeliani, Vania Heymann e Gal Muggia, ha effetti speciali incredibili e racconta, attraverso immagini che lasciano senza fiato, il mondo, la sua bellezza, i suoi drammi e le sue tante contraddizioni.

GUARDA IL VIDEO DI UP&UP

U2: il 10 giugno esce “U2 – iNNOCENCE + eXPERIENCE – Live In Paris”

U2coverDVDu2iNNONCENCEeXPERIENCEU2 – iNNOCENCE + eXPERIENCE – Live In Paris, il film concerto degli U2,verrà pubblicato in tutto il mondo in versione DVD STANDARD, 2DVD DELUXE, BLURAY, SUPER DELUXE BOX (dvd 1 + dvd 2 + bluray + merch) e in digital download il prossimo 10 giugno su etichetta Island Records.

“Riprendere e registrare questo tour – ha raccontato il regista Hamish Hamilton, che aveva già lavorato con gli U2 nel 2001 nell’Elevation Tour – è stato qualcosa di rivoluzionario ma allo stesso tempo difficilissimo… abbiamo usato una nuova tecnica associando le nuove tecnologie come il rollercoaster alla creatività. E’ stato messo in discussione tutto quello che sapevo su tanti livelli … Ci sono molti buoni show lì fuori ma davvero pochi sono così grandiosi”.

Lo show è stato registrato nella capitale francese in due spettacoli molto speciali nel dicembre dello scorso anno con ospiti come Eagles of Death Metal e Patti Smith.

GUARDA IL TRAILER

U2 – iNNOCENCE + eXPERIENCE – Live In Paris ha preso il via a Vancouver nel Maggio dello scorso anno e ha raggiunto 1.2 milioni di fan in 22 città tra Europa e Nord America.

Questa la tracklist del DVD standard e del DISC 1 del DOPPIO DVD, del BLURAY e del Super Deluxe Box

1.  People have the power

2.  The miracle (of joey ramone)

3.  Vertigo

4.  I will follow

5.  Iris (hold me close)

6.  Cedarwood road

7.  Song for someone

8.  Sunday bloody sunday

9.  Raised by wolves

10. Until the end of the world

11. The fly

12. Invisible

13. Even better than the real thing

14. Mysterious ways

15. Elevation

16. Every breaking wave

17. October

18. Bullet the blue sky

19. Zooropa

20. Where the streets have no name

21. Pride (in the name of love)

22. With or without you

23. Stephen hawking ‘global citizen’

24. City of blinding lights

25. Beautiful day

26. Mother & child reunion

27. Bad

28. One

29. People have the power (with eagles of death metal)

30. I love you all the time (eagles of death metal)

Disc 2 – bonus material del doppio dvd, del bluray e del super deluxe box

 1. Cedarwood road – a gavin friday narration

2. Out of control (december 6th 2015 – paris)

3. The future better hurry up

4. The electric co. (november 11th 2015 – paris)

5. I + e – behind the scenes with the director

6. Bad / people have the power (with patti smith – december 6th 2015 – paris)

7. The wanderer

8. The troubles

9. Music videos

1.      Ordinary love

2.      Invisible

3.      The miracle (of joey ramone)

4.      Every breaking wave – a film by aoife mcardle

5.      Song for someone (directed by vincent haycock)

6.      Song for someone (behind the scenes)

7.      Song for someone (directed by matt mahurin)

 Il super deluxe box contiene anche

Exclusive usb lightbulb

64-page hardback book

Individually numbered dog tags

Stencil set

Postcard set

Sticker sheet

Pin badges

Digital download card

Luciano Ligabue: concerto al Parco di Monza

LUCIANO-LIGABUE_locandina-ROCKPARK_bDurante la conferenza stampa di oggi, venerdì 6 maggio, per la presentazione alla stampa del suo nuovo libro Scusate il Disordine (in uscita il 10 maggio), Ligabue ha annunciato per il 24 settembre prossimo un mega concerto nel Parco di Monza. L’evento si chiamerà LIGA ROCK PARK, durante il quale si festeggeranno i 25 anni di Urlando contro il cielo, la canzone-manifesto di Ligabue.

Il costo del biglietto è di 57,50 euro (diritti di prevendita inclusi). Dalle ore 15.00 di oggi, venerdì 6 maggio, i biglietti per LIGA ROCK PARK saranno acquistabili in prevendita online su ticketone.it, mentre dalle ore 15.00 di giovedì 12 maggio si attiverà la prevendita nei punti vendita abituali. Info ed elenco dei punti vendita su ligabue.com e fepgroup.it. Tutti coloro che acquisteranno il titolo d’accesso al concerto on line su ticketone.it (scegliendo la modalità di spedizione a casa o il ritiro direttamente presso il luogo dell’evento) riceveranno in esclusiva lo SPECIAL BOX – LIGA ROCK PARK, che non sarà possibile ricevere acquistando il biglietto presso i punti vendita abituali. All’interno dell’esclusiva confezione numerata saranno presenti il booklet, il mini-poster in edizione limitata con la locandina dell’evento e uno speciale ed esclusivo dvd che conterrà:

– Ligabue racconta “Urlando Contro Il Cielo”

“25 anni di Urlando Contro Il Cielo” (videoclip inedito del brano con immagini live dall’intera carriera del “Liga”)

“Urlando Contro Il Cielo” (videoclip originale)

 Tutti coloro che acquisteranno online su ticketone.it il biglietto per LIGA ROCK PARK scegliendo la modalità di spedizione a casa riceveranno insieme allo special box anche il FanTicket, il nuovo ed esclusivo biglietto Memorabilia dal design unico e colorato (stampato a colori in alta risoluzione fotografica su uno speciale supporto) che consentirà l’ingresso all’evento attraverso un innovativo sistema di controllo degli accessi.

E inoltre, solo a coloro che acquisteranno su ticketone.it il biglietto POSTO UNICO + PIT A con la modalità di spedizione a domicilio verrà data la possibilità esclusiva di assistere al concerto da un’area dedicata (PIT A) in prossimità del palco (fino a esaurimento disponibilità).

L’accesso all’area PIT A sarà regolato da un braccialetto spedito insieme al titolo di accesso del concerto (FanTicket) e allo special box (la spedizione tramite Corriere Espresso conterrà fino ad un massimo di 4 biglietti acquistati + 4 special box).

L’appuntamento per i fan sarà il giorno prima, il 23 settembre, con Aspettando Liga Park. Quel giorno, in anteprima, verrà proiettato il concerto inedito Campovolo – La Festa 2015.

Nel frattempo, Liga sta lavorando al suo primo concept album che uscirà prima della fine dell’anno.

Alfredo Verdicchio

Red Hot Chili Peppers: nuovo album e date in Italia

Anticipato dal singolo Dark Necessities, in vendita e in rotazione radiofonica da giovedì 5 maggio, uscirà il prossimo 17 giugno su etichetta Warner Bros il nuovo album dei Red Hot Chili Peppers, The Getaway. L’album  è stato prodotto da Danger Mouse e mixato da Nigel Godrich.

coverTHE GETAWAY tracklist

1.      The Getaway

2.      Dark Necessities

3.      We Turn Red

4.      The Longest Wave

5.      Goodbye Angels

6.      Sick Love

7.      Go Robot

8.      Feasting on the Flowers

9.      Detroit

10.    This Ticonderoga

11.    Encore

12.    The Hunter

13.    Dreams of a Samurai

Le novità non finiscono qui. La notizia che tutti i fan aspettavano, ora è ufficiale: i RHCP tornano a suonare in Italia nel mese di ottobre: due le date previste inizialmente, l’8 alla Unipol Arena di Bologna e il 10 al Pala Alpitour di Torino. Dopo che le prime due date sono andate sold out nel giro di poche ore dall’inizio della prevendita, è stata aggiunta un’altra data a Torino, quella dell’11 ottobre.

I tagliandi per la nuova data sono in vendita dalle 13:00 di venerdì 13 maggio, su www.livenation.it e www.ticketone.it.

Bruce Springsteen: nuova disponibilità di biglietti per Milano

SPINGSTEENA seguito di un sopralluogo con il responsabile di produzione dell’artista, si sono resi disponibili dei nuovi posti per i concerti del 3 e 5 luglio di Bruce Springsteen and The E Street Band allo Stadio San Siro di Milano. I nuovi biglietti posizionati in settori laterali saranno messi in vendita a partire dalle ore 12.00 di giovedì 5 maggio solo e soltanto sul circuito TicketOne (online su www.ticketone.it e nei punti vendita).

Oltre ai biglietti per i settori laterali, è prevista un’ulteriore limitata disponibilità di posti in altri settori (non sono previsti nuovi posti disponibili nel settore prato). Sarà possibile acquistare un massimo di 4 biglietti per ogni transazione.

DOMENICA 3 LUGLIO – Stadio San Siro, MILANO

Inizio concerto ore 20.00

Nuovi biglietti disponibili sul circuito TicketOne dalle ore 12.00 di giovedì 5 maggio

 MARTEDÌ 5 LUGLIO – Stadio San Siro, MILANO

Inizio concerto ore 20.00

Prezzi: 1° Anello Rosso Numerato: € 120,00 + prev., 2° Anello Rosso Numerato: € 100,00 + prev.,

1° Anello Blu e Verde Numerato: € 90,00 + prev., 2° Anello Blu e Verde Numerato: € 80,00 + prev.,

3° Anello Rosso Numerato: € 45,00 + prev.; 3° Anello Blu e Verde Non Numerato: € 40,00 + prev.

Nuovi biglietti disponibili sul circuito TicketOne dalle ore 12.00 di giovedì 5 maggio

 SABATO 16 LUGLIO – Circo Massimo, ROMA

+ COUNTING CROWS

Inizio concerto Treves Blues Band ore 17.15

Inizio concerto Counting Crows ore 18.30

Inizio concerto Bruce Springsteen and The E Street Band ore 20.00

Prezzi: Posto unico € 85,00 + prev.