David Bowie: la retrospettiva arriva a Bologna

Installation-Shot-of-David-Bowie-is-courtesy-David-Bowie-Archive-(c)Victoria-and-Albert-Museum,London-(3)Partita da Londra nel 2013, arriva finalmente in Italia David Bowie Is, la prima retrospettiva locandina_A4_DavidBowieis_chiarodedicata alla straordinaria carriera di David Bowie. La mostra approderà dal 14 luglio al 13 novembre 2016 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna|Istituzione Bologna Musei e sarà l’unico appuntamento italiano e l’ultima occasione per visitare la mostra in Europa.

I curatori della mostra Victoria Broackes e Geoffrey Marsh hanno selezionato più di 300 oggetti dell’archivio personale del musicista tra cui: l’outfit di Ziggy Stardust (1972) disegnato da Freddie Burretti, fotografie di Brian Duffy; le artistiche cover degli album realizzate da Guy Peellaert e Edward Bell; estratti di video e performance live come The Man Who Fell to Earth, video musicali come Boys Keep Swinging e arredi creati per il Diamond Dogs tour (1974). Oltre a oggetti personali quali: i testi originali delle sue canzoni scritti a mano e alcuni dei suoi strumenti.

Installation-Shot-of-David-Bowie-is-courtesy-David-Bowie-Archive-(c)Victoria-and-Albert-Museum,London-(9)La mostra è tematicamente suddivisa in tre principali sezioni: la prima introduce il pubblico ai primi anni di vita e della carriera di David Bowie nella Londra del 1960, risalendo man mano fino al punto di svolta del singolo Space Oddity nel 1966. La seconda parte accompagna il visitatore all’interno del processo creativo di David Bowie e rivela le differenti fonti d’ispirazione che hanno dato forma alla sua musica e allo stile delle sue performance. La terza, delle stesse dimensioni delle precedenti, immerge il pubblico nello spettacolare mondo dei grandi concerti live di Bowie. In quest’ultima sezione, le presentazioni audio e video di grandi dimensioni sono accoppiate all’esposizione di diversi costumi di scena e materiali originali dell’artista.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI DAVID BOWIE IS

INFO

Giorni e orari di apertura al pubblico:

dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.00

giovedì dalle ore 10.00 alle ore 23.00

lunedì chiuso

 Costo del Biglietto:

·       Intero giornaliero con prenotazione di giorno e fascia oraria: € 15,00 acquistabile online in biglietteria e presso tutti i canali Vivaticket

·       Intero Open Day – fast lane: € 20,00 acquistabile online in biglietteria e presso tutti i canali Vivaticket

·       Ridotto: € 13,00 (da 7 a 15 anni e over 65, studenti universitari con tesserino, possessori biglietto MAMbo/Museo Morandi e possessori Bologna Welcome Card) acquistabile online, in biglietteria e presso tutti i canali Vivaticket

·       Ridotto possessori Card Musei Metropolitani Bologna e Card Bologna Musei € 7,50 acquistabile solo in biglietteria e presso le biglietterie Vivaticket

·       Pacchetto famiglia Card Metropolitana Musei e Card Bologna Musei fino a cinque partecipanti, con almeno un abbonato, euro 7,50 a componente della famiglia, acquistabile in biglietteria

·       Omaggio (da 0 a 6 anni, soci ICOM e AMACI)

·       Studenti Universitari: € 10,00 acquistabile solo in biglietteria e presso le biglietterie Vivaticket, solo il mercoledì.

·       Gruppi, e scolaresche della Scuola secondaria di II grado (Minimo 15 Persone): € 10,00/pax (con prenotazione obbligatoria)

·       Gruppi scolaresche studenti fino alla Scuola secondaria di I grado: € 5,00/pax (con prenotazione obbligatoria)

Per tutte le informazioni relative alle possibilità di visita, convenzioni, acquisto biglietti e alle attività collaterali alla mostra si prega di visitare il sito ufficiale: www.davidbowieis.it. La prevendita dei biglietti sarà disponibile online a partire da oggi, lunedì 18 aprile 2016.

Intanto è online  un visual animato che accompagna il brano di David Bowie I Can’t Give Everything Away, incluso nell’album ★ (ISO/Columbia). Il visual è stato creato dal designer che ha firmato l’artwork dell’album, Jonathan Barnbrook. “È un video davvero molto semplice, che volevo comunicasse un messaggio sostanzialmente positivo”, dice Barnbrook. “Si comincia nel mondo in bianco e nero di ★, ma nel ritornello finale si passa ad un colore brillante. L’ho vista come una celebrazione di David, come un’affermazione che, nonostante le avversità che affrontiamo, e gli avvenimenti difficili da elaborare come la scomparsa di David, gli esseri umani sono per natura positivi, guardano avanti e possono far tesoro nel presente di ciò che di buono lascia loro il passato. Siamo una specie ottimista per natura, e celebriamo il bene che ci viene dato“.

GUARDA IL VIDEO DI I CAN’T GIVE EVERYTHING AWAY

 

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *