Skunk Anansie: l’inverno non ci basta

S&N Packshot 1400x1400Mentre è iniziato il conto alla rovescia per l’uscita del loro nuovo album Anarchytecture, che vedrà la luce il prossimo 15 gennaio su etichetta Carosello Records, gli SKUNK ANANSIE, dopo aver registrato il “tutto esaurito” per lo show del 17 febbraio prossimo all’Alcatraz di Milano, a grande richiesta annunciamo tre date estive:

14 luglio PISTOIA, Pistoia Blues Festival
15 luglio ROMA, Postepay Rock In Roma
17 luglio PIAZZOLA SUL BRENTA (PD), Anfiteatro Camerini

Prezzo del biglietto in prevendita: €35,00+d.p.
Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €40,00

Vendite generali su livenation.it, postepayrockinroma.com, postepayfun.it, ticketone.it.

ASCOLTA QUI IL SINGOLO LOVE SOMEONE ELSE 

Modà: raddoppia Milano

modanewyork0061_LowSull’onda del successo di vendite che sta riscuotendo il loro ultimo disco, Passione Maledetta (uscito a fine novembre e già disco di platino), i Modà annunciano oggi, venerdì 18 dicembre, una seconda data allo stadio Meazza di Milano. Dopo il sold out della prima, 18 giugno, la band replicherà dunque il concerto il giorno dopo.  Una soddisfazione incredibile, questa, per il gruppo di Kekko Silvestre, ma nemmeno troppo inaspettata visto che già nel 2014, con i concerti evento di Milano e Roma (Stadio Olimpico), la band aveva toccato con mano questa crescente ondata di popolarità. Ricordiamo infatti che i Modà sono l’unica band italiana ad aver conquistato il disco di diamante, hanno venduto oltre 1 milione e mezzo di dischi, sono stati complessivamente 327 settimane ai vertici delle classifiche e hanno avuto oltre 240 milioni di visualizzazioni su Youtube.

INFO LIVE: biglietti in vendita sul sito www.ticketone.it e in tutte le rivendite ufficiali.

GUARDA IL VIDEO DI E NON C’è MAI UNA FINE (estratto dall’album Passione Maledetta)

 

 

AC/DC: ecco le nuove date del tour europeo

ACDC Ph. Left To Right_ Stevie Young_Cliff Williams_ Chris Slade_ Angus Young_ Brian JohnsonIl loro album Rock Or Bust ha avuto, e non poteva essere altrimenti, un successo clamoroso, basti pensare che in Italia si è aggiudicato il disco di platino e nel resto del mondo ha raggiunto e superato il traguardo delle tre milioni di copie vendute. Adesso, a suggellare un successo planetario, gli AC/DC portano il loro Rock Or Bust Tour in Europa. Lo scorso anno la band di Angus Young & Co aveva suonato anche in Italia. Si erano  fermati per poi ripartire con l’annuncio della serie di 20 concerti che terminerà al Madison Square Garden il prossimo 4 aprile. Molti fan temevano fosse questa la data del fatidico addio alle scene della band australiana ma i timori sono stati spazzati via dalla news di una serie di date in tutta Europa.
Gli AC/DC terranno infatti la loro prima data europea il 7 maggio a Lisbona al Passeio Martimo De Alges mentre chiuderanno la parentesi europea il 12 giugno ad Aarhus in Danimarca. I biglietti saranno disponibili in vendita dal 16 dicembre 2015. (per maggiori informazioni: ACDC.com.)
Queste le date europee e americane della band:

TOUR EUROPEO:

7   maggio                   Lisbona, Portogallo               Passeio Martimo De Alges

10 maggio                  Siviglia, Spagna                      Estadio de La Cartuja

13 maggio                  Marsiglia, Francia                  Stade Velodrome

16 maggio                  Werchter, Belgio                    Werchter Site

19 maggio                  Vienna, Austria                       Ernst Happel Stadium

22 maggio                  Praga,  Repubblica Ceca        Letnany Airport

26 maggio                  Amburgo, Germania             Hamburg Stadium

29 maggio                  Berna, Svizzera                       Stade de Suisse

1  giugno                    Lipsia, Germania                    Leipzig Stadium

4  giugno                    Londra, Inghilterra                Olympic Stadium

9  giugno                    Manchester,  Inghilterra       Manchester City

12 giugno                   Aarhus, Danimarca                Ceres Park

TOUR AMERICANO

2   febbraio                    Tacoma, WA                             Tacoma Dome

5   febbraio                    Las Vegas, NV                           MGM Grand Arena

8   febbraio                    Denver, CO                                Pepsi  Center

11 febbraio                    Fargo, ND                                  Fargo Dome

14 febbraio                    St. Paul, MN                              Xcel Energy Center

17 febbraio                    Chicago, IL                                United Center
20 febbraio                    St. Louis, MO                            Scottrade Center

23 febbraio                    Dallas, TX                                  American Airlines Center

26 febbraio                    Houston, TX                              Toyota Center

29 febbraio                    Kansas City, MO                       Sprint Center

8   marzo                        Atlanta, GA                                Philips Arena

11 marzo                       Ft. Lauderdale, FL                      BB&T Center

14 marzo                       Greensboro, NC                         Greensboro Coliseum

17 marzo                       Washington, DC                         Verizon Center

20 marzo                       Detroit, MI                                  The Palace

23 marzo                       Columbus, OH                             Nationwide Arena

26 marzo                       Cleveland, OH                             Quicken Loans Arena

29 marzo                       Buffalo, NY                                  First Niagara Center

1   aprile                        Philadelphia, PA                          Wells Fargo Center

4   aprile                        New York, NY                              Madison Square Garden

GUARDA IL VIDEO DI ROCK OR BUST

Vasco Rossi: estate romana

La cosa bella quando si parla di Vasco Rossi, è che non sai mai cosa tirerà fuori dal cilindro. Finito il tour del 2015, si è letto, in ordine sparso: “sparisce dalle scene per almeno due anni“; quest’inverno, farà un tour nei palasport…“; ritorna a Imola...”. Insomma, tutto e il contrario di tutto. Oggi, a sorpresa ma nemmeno tanto, scopriamo che Vasco tornerà sì sul palco, il luogo dove probabilmente si sente più a suo agio e felice, ma lo farà in una sola città: Roma. Sì, proprio la città esclusa la scorsa estate del tour 2015, verrà ripagata con quattro date (le altre due aggiunte oggi, data la grande richiesta di biglietti), 22, 23, 26 e 27 giugno che promettono emozioni forti. E se Milano, San Siro, può essere considerata la “casa” di Vasco, lo Stadio Olimpico non è da meno con i suoi 14 sold out, dal 1996 ad oggi.

INFO LIVE

Vasco_LiveKom2016I biglietti per le prime due date, quelle annunciate all’inizio, sono andati letteralmente a ruba. Soltanto nei primi “100 secondi” del primo giorno di  prevendita prioritaria a loro dedicata, gli iscritti  al Blasco Fanclub  hanno fatto incetta di 10.000 ticket  e con le ore successive di prevendita ufficiale sono andati via 80.000 tagliandi.

Biglietti su su www.ticketone.it.

 In questi giorni intanto è uscita l’Edizione deLuxe dell’album Sono Innocente che comprende anche il dvd del film Il Decalogo di Vasco, presentato in anteprima al Festival del Cinema di Venezia.

Ed Sheeran: un orecchio da salvare

FOTO EDEd Sheeran ha rivelato ieri che sta per sottoporsi ad una operazione per riparare il suo timpano rotto. Il cantautore, amato e apprezzato  in tutto il mondo, ha raccontato di aver avuto un incidente durante le sue vacanze di quest’anno in Spagna con un gruppo di amici. Per colpa di quell’incidente  questa settimana dovrà  concludere il suo world tour in Nuova Zelanda.  Giusto qualche settimana prima di essere sottoposto ad una operazione a gennaio dove ripareranno il suo timpano con un innesto particolare.

“Dovrò sottopormi a gennaio ad una operazione all’orecchio – ha raccontato ad una nota radio australiana – e questo perché, molto stupidamente mi sono tuffato in acqua da uno yacht ed era davvero molto molto alto e l’impatto con l’acqua mi ha fracassato il timpano. Sono caduto in acqua molto male e il mio timpano è come esploso. E così sarò costretto ad operarmi a gennaio, mi inseriranno una specie di innesto, mi hanno detto che mi faranno un piccolo trapianto di tessuto all’interno dell’orecchio. Ciò significa che per un po’ di certo non potrò prendere un aereo ma, come si dice, non tutto il male viene per nuocere visto che avrò la scusa per starmene a casa a riposarmi”.

Poi tornando ancora all’incidente, l’autore della hit Thinking out Loud  ha aggiunto: “Ad essere sincero subito dopo essermi tuffato non ho capito subito cosa mi era successo e per un po’ non mi sono accorto di nulla. Ma quando sono ritornato in acqua di nuovo è stato terribile. La cosa più dolorosa è stata avere questa specie di buco nell’orecchio con l’acqua che mi entrava dentro, un’esperienza davvero terribile”.

Alfredo Verdicchio

Bono Vox: la mia canzone per Parigi

Bono VoxIl leader degli U2 Bono Vox ha scritto una canzone sui tragici fatti di Parigi dello scorso 13 Novembre. Lo ha rivelato lo stesso artista nel corso di un’intervista alla CNN. Ricordiamo che il 13 novembre scorso furono 132 le persone a morire durante la serie di attacchi terroristici dell’Isis  nella capitale francese, la maggior parte delle quali al Bataclan un locale dove ci furono 89 vittime che erano accorse lì per assistere ad un concerto degli Eagles Of Death Metal.
Bono e gli U2 avrebbero dovuto esibirsi in concerto a Parigi proprio nei due giorni seguenti la terribile serie di attentati: il 14 e 15 novembre. I due concerti poi furono cancellati.
Ora Bono Vox ha raccontato che dopo lo choc ha composto una canzone ispirata proprio a quei terribili eventi, il cui titolo  è S.O.S. abbreviazione di Streets of Surrender. «Una canzone – ha precisato – scritta per il mio amico italiano Zucchero».
Nel corso della stessa intervista l’artista irlandese ha anche confermato che gli Eagles od Death Metal saranno sul palco dell ’AccorHotel Arena di Parigi con gli U2 per la canzone finale durante il concerto del 6 dicembre (oggi) programmato, con il 7 dicembre, proprio per recuperare i concerti rimandati il 14 e 15 di Novembre.

Alfredo Verdicchio

Trainspotting: il sequel si farà

Trainspotting_RentonLo abbiamo aspettato a lungo ed ecco finalmente che l’attesa sta per giungere alla fine: è ufficiale la conferma del sequel di Traispotting (Film del 1996). Le riprese inizieranno la prossima primavera mentre l’uscita nelle sale con ogni probabilità sarà nel 2017.
La Sony Tristar Pictures con un comunicato ha dichiarato di aver acquistato i diritti del film basato sui personaggi ideati da Irvine Welsh. Trainspotting2  avrà gli stessi protagonisti del primo a partire dal regista Danny Boyle e dallo sceneggiatore John Hodge che ritorneranno, si fa per dire, sul luogo del delitto. Naturalmente stesso cast sono già stati precettati tutti gli attori di quella straordinaria avventura che fu il primo Trainspotting ovvero Ewan McGregor, Jonny Lee Miller, Ewen Bremner e l’immancabile Robert Carlyle.
«La prospettiva di fare un sequel di Trainspotting – dice il regista Danny Boyle –  è per me fonte di non poche preoccupazioni. Se dovesse uscirne un brutto film sarò letteralmente crocifisso… Comunque presto andremo in Scozia e ci riuniremo per parlare della sceneggiatura.  Spero di iniziare a girare entro  maggio del prossimo anno. L’ideale sarebbe  uscire nelle sale proprio in corrispondenza del primo ventennale di Trainspotting ma penso che riusciremo solo nel 2017 cioè ventuno anni dopo ma penso che per i fan del film sarà lo stesso una grande emozione come lo sarà per noi realizzarlo»

Alfredo Verdicchio

Davide Van De Sfroos: “adesso Synfuniia e nel futuro forse un concept album” – INTERVISTA ESCLUSIVA

dvds_locandina2*Regalarsi un album diverso, nuovo, sorprendente, per festeggiare i propri, primi, 50 anni. È quello che ha fatto Davide Van De Sfroos (all’anagrafe Davide Bernasconi) che ha compiuto 50 anni l’11 maggio scorso e che proprio ieri è uscito con Synfuniia un album che vede la rivisitazione di alcuni grandi canzoni dell’artista in chiave sinfonica con lOrchestra Bulgara della Radio di Sofia diretta dal Maestro Vito Lo Re. Un Van de Sfroos diverso insomma, che farà sobbalzare sulla sedia più di un fan tra le molte migliaia che lo seguono.
Come è nato questo album che suggella i tuoi 50 anni?
«È da nato da un incontro con il maestro Vito Lo Re. Lo incontrai diverso tempo fa al termine di un mio concerto. Ma, attenzione, non si presentò da me come maestro di musica classica ma, semplicemente come un fan, e me la buttò lì: “Sai che le tue canzoni potrebbe essere rivisitate in chiave sinfonica?” Lì per lì pensai che fosse, per dirla alla Fantozzi, una boiata pazzesca! Sai, dopo un concerto si incontrano molti fan, che, presi dall’entusiasmo, ti dicono tante cose… Mi dimenticai di quell’incontro ma, dopo un po’,  lui tornò alla carica. Mi disse almeno di provarci. Ci lavorò sopra e poi mi fece fare una prova proprio con un orchestra, provammo credo due canzoni. Prima di provare ero scettico, dopo entusiasta, sorpreso, affascinato. E  Synfuiia è il risultato finale. Mi piace pensare che le mie canzoni da Cenerentola siano diventate delle Principesse grazie ad un incantesimo».
Però sai che magari alcuni tuoi fans “duri e puri” storceranno un po’ il naso…
«Mah, cosa vuoi che ti dica… l’incontro tra classica e rock mica l’ho inventato io! Questa commistione tra generi è accaduta molte volte in passato. Ci siamo dimenticati forse di quando Sid Vicious cantò My Way? E comunque, sono in buona compagnia: Lou Reed, i Kiss, i Metallica e tanti altri…»
Come ti sei sentito nel cantare le tue canzoni cosi rivisitate con quest’orchestra imponente?
«Bellissima sensazione, direi quasi magica, sospesa. Come se fossi dentro un film, come se stessi vivendo in ogni senso una lunga colonna sonora magari con le mie canzoni, i miei ricordi.. Posso dirti una cosa? Arriva il punto che uno dopo 15 anni di carriera decide che può anche osare, provare, lasciarsi andare e divertirsi davvero. Ecco a me è successo questo. Volevo farlo almeno una volta, poi certo non farò mica d’ora in poi tutti i miei prossimi album in questo modo. Le mie Principesse torneranno poi Cenerentole come se tornassero da una gran ballo a Corte..»
Come nascono le tue canzoni? Hai un metodo preciso?
«No assolutamente. Non sono uno metodico anzi, sono l’opposto. Sto spesso in giro in tour o magari per la promozione di qualche album. E prendo appunti, scrivo riflessioni, annotazioni. Le mie canzoni nascono così: dall’osservazione della vita vera reale. Nascono on the road per dirla in modo più semplice…»
Di recente Zucchero parlando della realtà musicale odierna ha detto che ci vengono propinati tanti panini alla merda. Tu cosa ne pensi?
«Penso che sono abbastanza d’accordo ma che esistono anche tante realtà, magari nascoste, fatte di musicisti giovani, di talento, che si sbattono e lottano per far emergere la propria musica. Ecco dovremmo soffermarci su di loro.  Non è tutto da buttare, bisogna trovare il talento che c’è in giro, e c’è, credimi».
Restando in tema di nuove esperienze, hai mai pensato di scrivere un musical?
«No non è nelle mie corde. Per ora almeno penso proprio di no. Invece sto accarezzando l’idea di lavorare su un concept album, sai di quelli che andavano molto negli anni 70. È un’idea che mi piace parecchio.»

Alfredo Verdicchio

La tracklist dell’album

“Il duello”, “El calderon de la stria”, “Grand Hotel”, “Akuaduulza”, “Mad Max”, “La figlia del tenente”, “Goga e Magoga”, “Il reduce”, “Yanez”, “Brèva e Tivàn”, “La balera”, “Il dono del vento”, “De sfroos” e “Ninna nanna del contrabbandiere”.

GUARDA IL SALUTO A RS DI DAVIDE

Raddoppia la data al teatro Arcimboldi

Davide Van De Sfroos presenterà suo nuovo album Synfunia il prossimo 30 gennaio al Teatro Arcimboldi accompagnato dall’orchestra Sinfolario ( composta da 40 elementi)  diretta dal Maestro Vito Lo Re. Dato l’immediato sold out della data si è deciso di raddoppiare l’appuntamento aggiungendo la data del 31 gennaio. I biglietti per le date sono disponibili su www.ticketone.it

 

J-Ax – Elio: blocchiamo la tangenziale

foto di Manuele Mangiarotti

foto di Manuele Mangiarotti

Esce domani, venerdì 4 dicembre, Il Bello d’esser Brutti Multiplatinum Edition, repack de Il Bello d’esser Brutti, album di J-Ax che sta dando grandi soddisfazioni al rapper. Un dato per tutti: il singolo Maria Salvador ha ottenuto 4 dischi di platino e 70 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Il Bello d’esser Brutti Multiplatinum Edition è arricchito da contenuti extra in esclusiva e importanti collaborazioni: La Tangenziale con Elio, Intro con Bianca Atzei, L’uomo col cappello con Pau, La Tangenziale live @Blue Note con Neffa e Nati Così con Chiara.

GUARDA IL VIDEO LA TANGENZIALE

Nel repack anche il DVD con Il Bello d’esser brutti live @Blue Note. Per i fan più appassionati infine la preziosa Deluxe Edition del repack che, oltre al cd e al dvd, contiene una t-shirt di J-Ax.