Vasco Rossi: tutto pronto per l’esordio del Live Kom 2015

Vasco durante le prove del suo tour

Vasco durante le prove del suo tour

In una recente intervista al mensile Rolling Stone (ora in edicola), ha detto: “Io scrivo le canzoni per gioco, faccio i dischi per scherzo, poi salgo sul palco e faccio sul serio”. Sarà per questo che un tour di VASCO ROSSI ha il potere di rendere speciale un’estate. Un po’ come i mondiali per un appassionato di calcio. Con la differenza che qui non c’è né il rischio di annoiarsi né di vedere la propria squadra perdere. No, a un concerto di Vasco si esce sempre tutti vittoriosi.

Siamo qui per portarvi un po’ di gioia, urlava qualche tour fa Vasco dal palco. Missione compiuta da ormai più di trent’anni. Perché le canzoni di Vasco sono entrate nel nostro DNA, perché, come dice lui, andare a un suo concerto è un po’ come farsi psicanalizzare, è un po’  come scoprire che certe paure, certe insicurezze ce l’abbiamo in tanti e cantarcele addosso è già un buon modo per esorcizzarle.

Un palco a forma di astronave accoglierà Vasco e la sua band

Un palco a forma di astronave accoglierà Vasco e la sua band

E poi c’è l’aspetto spettacolare della faccenda. Vasco è uno che nei concerti ha sempre investito molto. A livello di strutture (anche quest’anno il palco si annuncia imponente) e, soprattutto, di band. Ha avuto la fortuna e la bravura di scegliere, negli anni, musicisti perfetti per il progetto. Stef Burns ne è l’esempio più eclatante. Ma anche le due new entry dello scorso anno, il batterista Will Hunt e il chitarrista Vince Pastano, hanno contribuito a dare nuova linfa vitale alle canzoni di Vasco. E poi c’è lui, il Komandante, che con coraggio ama rimettere sempre tutto in discussione (i suoni ai confini dell’heavy se li aspettavano in pochi, lo scorso anno), che non tradisce mai e che per non farsi trovare fisicamente impreparato da questa vera e propria maratona rock (14 date concentrate in poco più di un mese) accetta anche le odiate sedute di corsa giornaliera. Come al solito massima cura nella scelta della scaletta. “Ci saranno molti pezzi dell’album nuovo, quindi non sarà un concerto celebrativo: ci metterò anche il mio passato, ma con uno sguardo al futuro. Al Vasco di domani”.

A questo punto, con il palco montato allo stadio San Nicola di Bari, sede della prima data del LIVE KOM 2015, non ci rimane altro che aspettare domenica 7 giugno per vedere cos’altro avrà tirato fuori dal suo cilindro, o meglio, dal suo cappellino quel diavolo di un Vasco. Sicuri che, ancora una volta, sulle note di Albachiara ce ne andremo via un po’ più leggeri e molto, molto più felici di prima.

GUARDA IL VIDEO DELLE PROVE IN PUGLIA

LA BAND

Stef Burns, chitarra; Claudio Golinelli, basso; Vince Pastano, chitarra; Will Hunt, batteria; Alberto Rocchetti, tastiere; Frank Nemola, tromba e tastiere; Andrea Innesto, sax e cori; Clara Moroni, cori.

LE DATE

sito3

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *