Beat Empoli: Subsonica e Gogol Bordello headliner

Prima edizione per bEAT Empoli – Music, Food, Fun, un innovativo progetto che punta a coniugare musica, cibo e sport. L’evento si terrà a Empoli, il 28, 29 e 30 agosto nel Parco di Serravalle, una location di oltre 20 ettari.

Grandi prati, boschi, con specifiche aree dedicate: la Street Food Area, la Jump Rock Arena e l’Area Fun. Per quanto riguarda la musica, i primi due nomi confermati sono quelli dei Subsonica e dei Gogol Bordello.

Subsonica - ph. Chiara Mirelli_bassaLa band di Samuel, reduce dal successo dell’ultimo cd La nave in una foresta, salirà sul palco il 30 agosto in una delle date del loro tour estivo.

Il giorno prima si esibiranno i Gogol Bordello, band newyorkese di origine ucraina che miscela la musica gitana con il rock, il punk ed il reggae.Gogol Bordello_web

Prossimamente si conoscerà anche il nome dell’artista che aprirà, il 28 agosto, la manifestazione.

Coachella Festival: un trionfo annunciato

coachellaAC/DC, Belle and Sebastian, David Guetta, Florence + The Machine, Kasabian, Drake: sono solo alcuni nomi che anche quest’anno hanno impreziosito l’imponente cast del Coachella Valley Music and Arts Festival, conclusosi domenica 19 aprile.

Il festival, che si svolge nei pressi di Indio, California, ha richiamato come al solito migliaia di appassionati da tutto il mondo e tante star dello spettacolo mescolate tra il pubblico: da Robert Pattinson a Di Caprio, dalla top model Alessandra Ambrosio alle sorelle Kendal e Kylie Jenner.

Non sono mancati momenti d’imbarazzo e di tensione. Due, in particolare. Il primo, d’imbarazzo, legato a Madonna che, salita sul palco durante l’esibizione di Drake, ha pensato bene di baciarlo in bocca provocando una reazione disgustata da parte del rapper; il secondo momento, questa volta di tensione, è legato a Justin Bieber che, sempre durante il concerto di Drake, pur invitato non è stato fatto entrare nel backstage. Ovviamente, non abituato ai rifiuti, la popstar l’ha presa male ma peggio hanno reagito le guardie del corpo del festival che l’hanno preso per il collo e accompagnato all’uscita. Che dire: ci riproverà il prossimo anno.

GUARDA IL VIDEO DI RINGRAZIAMENTO DEL COACHELLA FESTIVAL

Paola Turci: Io Sono, il nuovo album

Cover Turci_Io sonoQuesto disco nasce da una necessità: ripercorrere, giunta all’età di cinquant’anni, il mio itinerario artistico attraverso una mirata e personale selezione di brani che ne hanno segnato le tappe principali. L’ho immaginato, sin dal primo momento, come un lavoro unitario, un’opera antologica riassunta in dodici canzoni (alcune note, altre meno) e che trova in tre inediti l’ideale compimento. I brani scelti rappresentano per me, nella loro diversità, i momenti più significativi della mia attività artistica, ormai quasi trentennale“. Così PAOLA TURCI presenta il suo album Io Sono, che esce oggi, martedì 21 aprile.

12 canzoni del passato completamente riviste in un’inedita veste acustico-elettronica a 3 brani inediti: Io sono, Questa non è una canzone e Quante vite viviamo.

La produzione artistica del disco è stata affidata a Federico Dragogna (chitarrista e produttore di Ministri, Le Luci della Centrale Elettrica, Iori’s Eyes). “Ho trovato in Federico Dragogna – racconta ancora Paola Turci – un collaboratore giovane ed entusiasta, capace di immergersi totalmente nelle mie canzoni e di metterne a nudo l’anima, allontanando per un attimo tutto il resto. E in quell’attimo, con lo sguardo dritto sulle sole note, siamo riusciti a comporle intorno un nuovo mondo, appoggiando nuovi ritmi, nuovi accordi, esplorando nuove possibilità e assicurandoci, un pezzo dopo l’altro, che quest’opera fosse non solo solida, ma esprimesse anche una varietà fatta di armonia”.

Paola Turci presenterà il suo album negli store delle principali città italiane: il 20 aprile a Milano (Feltrinelli piazza Piemonte 2 – h.18.30); il 21 aprile a Torino (Feltrinelli Stazione Porta Nuova h.18.30), il 22 aprile a Bologna (Feltrinelli piazza Ravegnana h.18.30); il 24 Aprile a Roma (Discoteca Laziale Via Giolitti 263h.17.00); il 27 aprile a Napoli (Feltrinelli piazza dei Martiri h. 18.30); il 28 aprile a Verona (Feltrinelli di via Quattro Spade 2h. 18.30); il 29 aprile a Padova (Feltrinelli di via San Francesco 7 h. 18.30); il 4 maggio a Firenze (Feltrinelli RED di piazza della Repubblica h.18.30) ; il 7 maggio a Varese (Casa Del disco Piazza Podestà, h.18.00); l8 maggio a Bassano – (Mediaworld Via Capitelvecchio, 88/90 c/o Grifone Shooping center h. 17.30); il 10 maggio a Rimini (Mediaworld – Piazza Colombo, 3 c/o Centro Commerciale Romagna shooping Valley h. 17.30).

All’uscita dell’album seguirà un tour organizzato dall’agenzia Barley Arts, le cui date saranno comunicate prossimamente

J-Ax: un rapper per il Primo Maggio

JAX Si va completando il cast del Concerto del Primo Maggio di Roma. L’ultimo nome, che si aggiunge al già ricco cast, è quello di J-AX, che porterà il suo rap irriverente sul palco di Piazza San Giovanni.

Dal rock al folk, dal pop al rap, dall’indie al reggae, dal metal all’elettronica, questi tutti i nomi degli artisti che si esibiranno sul palco: GORAN BREGOVIC, BLUVERTIGO, PFM, ALEX BRITTI, LACUNA COIL, EMIS KILLA, IRENE GRANDI, LO STATO SOCIALE, ENZO AVITABILE & ALPHA BLONDY,ENRICO RUGGERI, NESLI, NOEMI, PAOLA TURCI, JAMES SENESE & NAPOLI CENTRALE, ALMAMEGRETTA, LEVANTE, GHEMON, SANTA MARGARET, MARIO VENUTI & MARIO INCUDINE, ALESSIO BERTALLOT, KUTSO,TERESA DE SIO, DELLERA & NIC CESTER, DANIELE RONDA & FOLKLUB con MIMMO CAVALLARO, YLENIA LUCISANO, MED FREE ORKESTRA, TINTURIA, TARANTOLATI DI TRICARICO, OTTO OHM E SANDRO JOYEUX. 

image001

A questi nomi si aggiungeranno 3 artisti che si giocheranno la possibilità di suonare sul prestigioso palco attraverso il contest dedicato agli artisti emergenti 1MNEXT. I nomi dei vincitori verranno fuori durante l’esibizione dal vivo dei prossimi 24, 25 e 26 aprile (al Contestaccio di Roma)

Info 1MNEXT su www.primomaggio.net/1mnext

Bruce Springsteen: 40 anni di Born to Run

Springsteen_Live in NY 2000In the day we sweat it out in the streets of a runaway American dream… Inizia così uno dei capolavori di BRUCE SPRINGSTEEN, quella Born To Run (GUARDA IL VIDEO) che lo lanciò come rockstar planetaria. 40 anni dopo quella fantastica canzone, contenuta nell’album omonimo (il suo terzo, del 1975) Bruce è ancora ben lontano dall’appendere la chitarra al chiodo. Anzi, dando retta alla fuga di notizia delle ultime ore, sembra che la Sony abbia deciso di puntare su di lui fino al 2027. Un po’ difficile immaginare il boss a 78 anni ancora sul palco, ma si sa, il rock mantiene giovani. E Bruce è nato per correre!

BORN TO RUN: LE TRACCE

Lato A

  1. Thunder Road
  2. Tenth Avenue Freeze Out
  3. Night
  4. Backstreets

Lato B

  1. Born to Run
  2. She’s the One
  3. Meeting Across the River
  4. Jungleland

Florence + the Machine: Ship to Wreck, nuovo video

Florence_cover_physical_mUscirà il prossimo 1 giugno il nuovo album di FLORENCE + THE MACHINE intitolato How Big How Blue, How Beautiful. Nel frattempo, da venerdì 24 aprile sarà disponibile in rotazione radiofonica il nuovo singolo Ship to Wreck (GUARDA IL VIDEO).

“How Big, How Blue, How Beautiful è stata la prima canzone che ho scritto per questo disco subito dopo la fine del tour – spiega Florence – è iniziato un anno incredibilmente caotico e tutto è finito dentro il disco ma alla fine il feeling di How Big How Blue è quello che stavo cercando. Le trombe alla fine di quella canzone  sono quello che è per me l’amore, un’infinita sessione di fiati che va verso lo spazio e ti porta via con sé, così in alto. Questo è quello che la musica è per me. Vorresti solo che proseguisse per sempre ed è l’emozione più bella”.

 

Foo Fighters: due date in Italia

Foo fighter 2ph_Steve GullickDopo un breve post di ieri sulla loro pagina di Facebook, che preannunciava l’annuncio di news importanti, i FOO FIGHTERS confermano oggi il tour nei palazzetti in Europa il prossimo autunno. Non poteva mancare l’Italia, dove la band riscuote da sempre un enorme successo: due le tappe previste, il 13 novembre all’Unipol Arena di Bologna e il 14 novembre al Pala Alpitour di Torino.

 Dalla pubblicazione dell’omonimo album di debutto nel 1995, i Foo Fighters – Dave Grohl, Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett e Pat Smear – sono diventati uno dei gruppi rock americani più importanti nel mondo, hanno vinto 11 Grammy, 4 Brit Awards, 4 NME Awards, e hanno venduto 25 milioni di album.

 La band, che ha appena pubblicato la premiata docu-serie HBO Foo Fighters: Sonic Highways in DVD e Blue Ray, è al momento impegnata in un ampio tour negli stadi di Australia e Nuova Zelanda, dopodiché approderà nel vecchio continente per una serie di concerti negli stadi e come headliner di alcuni importanti festival estivi europei (tra cui Pinkpop, Glastonbury, Werchter) e successivamente in Canada e Stati Uniti.

I biglietti per entrambe le date italiane saranno in vendita dalle 10:00 del 23 aprile su www.livenation.it  e su www.ticketone.it

Venditti: il 21 esce Tortuga, già definite le tappe del tour

Antonello Venditti_Tortuga_bbCi siamo. Martedì 21 aprile, ANTONELLO VENDITTI celebrerà il Natale di Roma con l’uscita del suo ultimo e 19° album, Tortuga, già in preorder su Itunes e Amazon, e anticipato dal singolo Cosa avevi in mente.

Tortuga contiene nove inediti: Cosa Avevi In Mente; Non So Dirti Quando; Tienimi Dentro Te; Nel Mio Infinito Cielo Di Canzoni; I Ragazzi Del Tortuga; Ti Amo Inutilmente; Attento A Lei; L’ultimo Giorno Rubato; Tortuga

E per i suoi fan parte domani, 20 aprile, ovviamente da Roma, l’Instore tour con cui il cantautore presenterà il suo nuovo album.

Queste le tappe in programma:

il 20 aprile a Roma (ore 18.30 – Feltrinelli di Via Appia Nuova 427);

il 23 aprile a Bologna (ore 18.00 c/o Feltrinelli di Piazza Ravegnana 1);

il 24 aprile a Milano (ore 18.30 c/o Feltrinelli di Piazza Piemonte 2);

il 29 aprile a Bari (ore 18.30 c/o Feltrinelli di Via Melo);

il 30 aprile a Napoli (ore 18.00 c/o Feltrinelli di Via Santa Caterina a Chiaia, 23).

E intanto cresce la “febbre” del 5 settembre, giorno in cui Antonello Venditti tornerà ad esibirsi live e lo farà nella sua sede più consona: allo Stadio Olimpico di Roma, concerto per il quale è facile prevedere il sold out. A novembre poi prenderà il via il tour che sarà preceduto da un concerto il 17 settembre al Teatro Antico di Taormina.

Le date del Tour:

17 settembre a TAORMINA (Teatro Antico);

21 novembre a PADOVA (Arena Spettacoli Padova Fiere Pa. 7); 25 novembre a BOLOGNA (Unipol Arena);

28 novembre a TORINO (Pala Alpitour);

1 dicembre a MILANO (Mediolanum Forum);

il 3 dicembre a PESCARA (Pala Giovanni Paolo II);

5 dicembre a FIRENZE (Nelson Mandela Forum);

8 dicembre a NAPOLI (Pala Partenope);

10 dicembre a TARANTO (Pala Mazzola).

(Il tour è prodotto e organizzato da F&P Group e Roma Capoccia Management. Info su www.fepgroup.it)

RTL 102.5 è Media partner ufficiale dell’evento .

I biglietti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e nelle prevendite abituali.

Eugenio Finardi: il mio primo maggio bolognese

foto Eugenio Finardi“Sono felice di curare il programma musicale del Primo Maggio,  in una città che da sempre ho amato e in cui mi sono rispecchiato: i bolognesi sono un popolo di lavoratori col raro dono di mischiare concretezza, pragmatismo, solidarietà e il più genuino  temperamento artistico. L’Emilia Romagna è il simbolo di un forte senso identitario e cooperativo; questa terra ha visto nascere molti tra i più grandi e più diversi artisti della storia musicale d’Italia, da Giuseppe Verdi a Massimo Riva (chitarrista di Vasco), da Luciano Pavarotti fino a  Lucio Dalla, passando per il grande (e forse non abbastanza riconosciuto) Freak Antoni degli Skiantos. È lui che desideriamo ricordare dal palco”. . Così il direttore artistico del concerto del 1 maggio bolognese (Piazza Maggiore, la location) EUGENIO FINARDI ha commentato l’incarico ricevuto da CGIL CISL E UIL Bologna in collaborazione con ARCI BOLOGNA.

Conduttore della serata  Luca Bottura, una delle voci di Radio Capital, bolognese doc. Con lui (già autore di  Maurizio Crozza, Geppi Cucciari, Enrico Bertolino, nonché conduttore di Lateral su Radio Capital) è nata l’idea di dedicare la serata a Freak Antoni degli Skiantos, che sarà ricordato dal palco con ospiti a sorpresa e tributi musicali.

Locandina 1 Maggio BolognaSi esibiranno sul palco di Piazza Maggiore, dalle 17.30 in poi: Anansi, Bianco, PieroDread, Kutso e lo stesso Eugenio Finardi (il quale, accompagnato dalla sua band, chiuderà la serata col suo concerto  FIBRILLANTE).

 Al via da subito anche l’iniziativa BOLOGNA PALCO APERTO, voluta da Eugenio Finardi e ARCI Bologna per permettere a giovani artisti e band emiliani di candidarsi a suonare sul palco del Primo Maggio in Piazza Maggiore (modalità di partecipazione sull’evento facebook “Bologna Palco Aperto – Suona sul Palco del Primo Maggio!”) “L’iniziativa BOLOGNA PALCO APERTO – ha ricordato ancor Finardi – chiama a raccolta le band della zona invitandole a candidarsi a suonare sul palco del Primo Maggio in Piazza Maggiore un loro brano e una cover degli Skiantos”.

Emerson, Lake & Palmer: ritorna il leggendario Trilogy

Cover TrilogyEra il 6 luglio del 1972 quando uno dei gruppi di progressive rock più famosi dell’epoca, EMERSON LAKE & PALMER pubblicò Trilogy il loro quarto album che, a detta dei più segnò il punto più alto della loro produzione musicale. Il gruppo, formatosi appena due anni prima, si era imposto in un attimo all’attenzione mondiale. All’attivo aveva già tre album: Emerson Lake & Palmer, Tarkus, e Pictures at an Exhibition.Una carriera per i tre straordinari musicisti che si era rivelata tutta in discesa dopo la loro memorabile esibizione al Festival dell’isola di Wight alla quale era seguito il primo vinile.

Trilogy arriva come l’acme della loro produzione. Una sorta di picco che tutti gli artisti nella loro carriera toccano, una specie di punto di non ritorno.

Inutile dire che sin dal suo esordio, prese d’assalto le charts mondiali piazzandosi subito al numero due in Inghilterra e al quinto posto nel regno Unito. Tanto per fare un esempio dei loro competitor nelle classifiche, ricordiamo qualche nome: i Jethro Tull con Thick as Brick, i Rolling Stones con Exil on Main St. ed Elton John con Goodbye Yellow Brick Road.

Tutto questo per dirvi che la Sony Music e Legacy Recording hanno annunciato l’uscita, prevista per il prossimo 28 aprile di Trilogy in versione rimasterizzata e deluxe.

Un vero e proprio evento per gli appassionati del celebre trio. La nuova edizione deluxe, composta da tre cd, può vantare tutti i vantaggi tecnologici nella riproduzione del suono mai cosi fedele e limpido.

Tre cd da collezionare

Il primo cd ha nove brani originali, mentre il secondo, che include nuovi mix stereo ha una chicca: una versione inedita di From The Beginning. Infine il terzo offre un sound mix 5.1 di Jakko Jakszyk (King Crimson).

digi_innerpanelLe dichiarazioni di Emerson, Lake & Palmer sulla nuova uscita di Trilogy

Se fossi stato costretto a scegliere un album tra quelli che abbiamo fatto- ha dichiarato Greg Lake la mia scelta con ogni probabilità sarebbe caduta su Trilogy. Questo album fu realizzato quando l’ispirazione e la motivazione della band erano ai massimi e, al contempo, quando ormai eravamo già stati abbastanza insieme da sviluppare una nostra precisa identità musicale.”

Carl Palmer dal canto suo rafforza il concetto di Lake:Volevamo realizzare un album che fosse il migliore possibile. L’eccitazione, l’adrenalina in studio si toccavano con mano. Personalmente ho un ricordo straordinario della lavorazione di Trilogy. Era un periodo memorabile della mia carriera e sono sicuro che questo vale per chiunque fosse stato coinconvolto nella sua lavorazione

In effetti, continua Keith Emerson, era un periodo di grandi sperimentazioni, e noi eravamo come affascinati rapiti della strada che stavamo prendendo non sapevamo dove saremmo arrivati ma era un avventura esaltante.

L’album, per concludere, fu prodotto da Greg Lake e la copertina fu opera del leggendario studio Hipgnosis.