The Smashing Pumpkins: Drum + Fife, il nuovo video

Billy-Corgan1-600x400Ho chiesto, anche se in modo allegorico, che il video rappresentasse ciò che i nostri soldati vivono quando rientrano e attraversano la PTSD (disturbo post-traumatico da stress) e credo che i registi abbiano catturato tutto questo con grande intensità. Non potrei essere più orgoglioso del messaggio che stiamo inviando ossia che ci preoccupiamo di cosa accade a coloro che sono là fuori e che stanno male“. Lo ha detto Billy Corgan, leader degli SMASHING PUMPKINS, presentando il video di Drum + Fifesecondo singolo estratto da Monuments To An Elegy, il nuovo album del gruppo  uscito nei negozi a dicembre 2014.

Il video è diretto dai registi Ahlander/Antiga ed esplora le devastazioni che la guerra lascia dietro di sé. “Il nostro intento” – raccontano i registi -“era quello di fare un film  poetico, eppure è diventato una dichiarazione molto diretta sulla guerra, sui conflitti e su come veniamo abituati fin da piccoli a questa linea di condotta.

Monuments To An Elegy è stato registrato a Chicago ed è stato prodotto da Howard Willing (che ha lavorato con i Pumpkins per Adore), Billy Corgan e Jeff Schroeder e vede la partecipazione di Tommy Lee (Mötley Crüe) che ha suonato la batteria in tutti i brani del disco. È stato mixato da David Bottrill e masterizzato da Howie Weinberg, che aveva lavorato ai dischi più rappresentativi dei Pumpkins negli anni ’90.

 

Bad Religion: due date in Italia

BAD_RELIGION36 anni di carriera alle spalle, ma ancora molto da dire. Sono i BAD RELIGION, band punk-rock californiana, che sceglie di inserire anche l’Italia tra le tappe del loro prossimo tour europeo. Due date, a settembre, dove probabilmente suoneranno anche le canzoni del loro nuovo album, attualmente in fase di registrazione.

INFO LIVE

2 settembre, Trezzo sull’Adda (MI), Live Club:

Prezzo del biglietto in prevendita: €26,00+d.p.

Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €30,00

3 settembre, Bologna, Estragon:

Prezzo del biglietto in prevendita: €25,00+d.p.

Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €30,00

Biglietti in vendita su livenation.it e ticketone.it a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 1 aprile.

MUMFORD & SONS: sbocciamo a maggio

Mumford & Sons_Wilder Mind_2_foto di James-MinchinÈ uscito ieri, a colmare un’attesa diventata ormai spasmodica per le loro migliaia di fans, Believe, il primo singolo estratto dal nuovo album Wilder Mind dei MUMFORD & SONS la cui uscita, come da loro annunciato, è prevista per il prossimo 5 maggio. Un silenzio durato tre anni dal loro ultimo lavoro Babel pubblicato nel 2012.

C’è molta curiosità su Wilder Mind che si preannuncia molto diverso dagli album pubblicati fino ad ora. Questo è stato registrato agli Air Studios di Londra e vanta la produzione di James Ford (Artyic Monkeys, HAIM, Florence + The Machine). La band per l’occasione ha fatto una sorta di tuffo nel passato tornando a scrivere e registrare negli Eastcote Studios di Londra dove è nato Sigh No More il loro primo album.

Un album con nuove sonorità

Fin da subito, dopo le prime sessioni a New York e Londra gli artisti hanno mostrato un diverso approccio anche nei confronti delle atmosfere nuove dinamiche, nuove sensazioni. Come accade in questi casi, tutto è stato spontaneo, naturale come conferma Ben Lovett: “È stata una cosa tipo: qualcuno comincia a suonare una chitarra elettrica. Qualcun altro alla batteria lo accompagna e poi a quel punto si aggiunge anche un synth o un organo. Abbiamo scelto strumenti compatibili che stanno bene tra loro senza cercare di cambiare a tutti costi. Credo che ognuno di noi avesse voglia comunque di fare qualcosa di diverso. Di nuovo. Il nostro modo di scrivere non è cambiato così totalmente diciamo che era preponderante la voglia di cambiamento e poi ci siamo semplicemente innamorati della batteria! Insomma- conclude Marcus Mumford è stato uno sviluppo non un distacco!”

 MUMFORD & SONS_cover album_WILDER MIND_mLA TRACKLIST DELL’ALBUM

Tompkins Square Park; Believe; The Wolf; Wilder Mind; Just Smoke; Monster; Snake Eyes; Broad-Shouldered Beasts; Cold Arms; Ditmas; Only Love; Hot Gates.

 

DATE ITALIANE DEL TOUR

Di recente i Mumford & Sons sono stati gli headliner a Reading & Leeds, Bonaroo, Open’er, Bilbao BBK Live, Nos Alive, e Squamish Festival e attualmente stanno preparando il loro nuovo tour il Gentlemen of the Road Stopovers 2015. In Italia l’arrivo della band è previsto per tre appuntamenti: il 29 giugno all’Arena di Verona, il 30 giugno alla manifestazione Rock in Roma e il primo luglio a Pistoia Blues

Europe: ritorno in Italia

europe_artwork2015_lrEri un teenager negli anni ottanta se almeno una volta hai cantato a squarciagola The Final Countdown, il pezzo che ha consentito agli EUROPE, fino ad allora confinati nella natia Svezia, di conquistare il mondo. Il 28 novembre, a Milano, ex teenager e nuovi fan avranno la possibilità di immergersi di nuovo nel countdown degli Europe grazie alla loro unica data live nel nostro paese. Nell’occasione, Joey Tempest e soci presenteranno dal vivo anche i brani del loro ultimo album, uscito il 6 marzo, War Of Kings.

Per ingannare l’attesa, guarda il video ufficiale di The Final Countdown.

 

Info concerto

Apertura porte: ore 18.30

Inizio concerti: ore 20.00

Prezzo del biglietto in prevendita: €30,00+d.p.

Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €35,00

 Biglietti in vendita su livenation.it e ticketone.it a partire da oggi, venerdì 27 marzo.

Rino Gaetano: Il cielo è sempre più blu, 40 anni dopo

rino gaetanoChissà se anche lui, come farà Francesco De Gregori per festeggiare Rimmel, avrebbe dedicato ai 40 anni di una delle sue canzoni più celebri, Ma il cielo è sempre più blu (1975), una bella festa sul palco. Forse sì, perché RINO GAETANO viveva per la musica ma soprattutto viveva per il pubblico. Un pubblico che quell’anno cantava la sua canzone ma, come ricordava lo stesso Rino in un’intervista a Ciao 2001, in alcuni casi non sapeva nemmeno chi fosse l’autore di quella canzone. Perché la notorietà, il grande successo, la popolarità sarebbero arrivati anni dopo.

Ma il cielo è sempre più blu raccontava storie di perdenti, di persone che muoiono sul posto di lavoro, di gente che vive in baracca, che si suda il salario in contrapposizione a quelli che rubano pensioni e cambiano la barca, felici e contenti. “Ci sono immagini tristi o inutili – raccontava ancora Rino al giornalista di Ciao 2001 – ma mai liete, in quanto ho voluto sottolineare che al giorno d’oggi di cose allegre ce ne sono poche ed è per questo che io prendo in considerazione chi muore al lavoro, chi vuole l’aumento. Anche il verso «chi gioca a Sanremo» è triste e negativo, perché chi gioca a Sanremo non pensa a chi «vive in baracca»”.

Come tante canzoni scritte da Rino anche questa non è mai passata di moda. Perché quello che scriveva Rino precorreva i tempi. Ecco perché, a distanza di anni dalla sua morte (1981) siamo ancora qui a cantare le sue canzoni. E a ricordarlo. In questo caso, proponendo il video di una sua apparizione televisiva, in cui esegue appunto la sua Ma il cielo è sempre più blu.

Mika: 5 nuove date in Italia

Mika SHOT 1_025_BDopo aver annunciato il primo concerto, quello del 10 giugno a Milano, al Fabrique, sold out in dieci minuti, oggi si aggiungono 5 nuove date al tour italiano di MIKA.

23 LUGLIO – TAORMINA (ME), TEATRO ANTICO

25 LUGLIO – CATTOLICA (RN), ARENA DELLA REGINA

27 SETTEMBRE – ASSAGO (MI), MEDIOLANUM FORUM

29 SETTEMBRE – ROMA, PALALOTTOMATICA

30 SETTEMBRE – FIRENZE, MANDELA FORUM

 

Biglietti in vendita da giovedì 2 aprile sul circuito TicketOne

Nel frattempo, questa settimana una nuova canzone di Mika, intitolata Talk About You è in rotazione radiofonica come assaggio del nuovo album. Per i fan italiani, il primo appuntamento sarà a fine aprile, con la pubblicazione del singolo ufficiale Good Guys, presentato in anteprima da Mika stesso alla finale di X Factor 2014. Nel frattempo ci saranno diverse sorprese che porteranno a scoprire l’atteso quarto album in studio di Mika, il cui titolo e la cui data di pubblicazione verranno presto annunciati da Universal Music.

James Bay: il primo disco, Chaos and the Calm

Cover album Chaos and the Calm

Cover album Chaos and the Calm

Di lui, il Times ha scritto: “Ha il giusto mix di immediatezza e profondità per diventare un grande artista”. Ed effettivamente in pochi mesi JAMES BAY , cantautore e chitarrista inglese di soli 24 anni, ha conquistato tutti grazie a un singolo, Hold back the river, che ha scalato in fretta le classifiche mondiali. Ora è il momento del suo primo disco, Chaos and the Calm.

La storia di questo ragazzo cresciuto a Hitchin, nell’Hertfordshire (Inghilterra), è da raccontare. Tanto per cominciare, Hitchin, la sua città, è la sede storica del Rhythms of the worlds festival, evento che si tiene ogni anno, a luglio, e che richiama migliaia di appassionati di musica da tutta l’Inghilterra. Ovvio che James crescesse con una passione sconfinata per le sette note. In particolare per uno strumento, la chitarra. Ce n’è una nell’armadio del padre, vecchia, impolverata e ovviamente scordata, ma per un bambino di 11 anni, non è questo il problema. “L’avevo vista due o tre volte nella mia vita e in quel momento ho deciso di prenderla. Ho aperto l’armadio e mi sono accorto che aveva cinque corde arrugginite, ma mi sono seduto con questa in braccio e la sensazione di tenerla era la cosa migliore del mondo“, ha raccontato James. “Mi sembrava fottutamente cool“.

Sistemata con l’aiuto del padre la chitarra e prese poche lezioni per cominciare a strimpellarla, James comminai a suonare in band formate da amici e  parenti. La provincia comincia ad andargli stretta e, a 18 anni, decide di trasferirsi a Londra.  Nell’estate del 2013, il colpo della vita: viene scelto per fare da supporter ai Rolling Stone nel loro concerto ad Hyde Park!

Ma si sa, in tempi come questi nulla può più di un video caricato su YouTube. E il suo, registrato e caricato da uno spettatore colpito dalla sua bravura durante uno show in un pub, fa il giro del mondo e approda sul computer di un pezzo grosso della Republic Records, etichetta di New York. Tempo una settimana e James firma il suo primo contratto. Quasi un anno dopo, dopo gli EP The Dark of The Morning del 2013 e Let It Go del 2014, Bay pubblica un nuovo Ep Hold Back the River Bay, registrato nei prestigiosi Blackbird Studios di Nashville con l’aiuto di Jacquire King (collaboratore di lunga data dei Kings of Leon e ingegnere del suono di Tom Waits). Quest’anno la definitiva consacrazione ai Brits dove Bay ha ricevuto il premio Critics’ Choice Award, assegnato annualmente dai critici inglesi alla più grande promessa dell’anno.

In attesa di scoprire come il pubblico italiano accoglierà il suo primo album, il singolo è già andato più che bene dato che è stato certificato ORO per le vendite ed è tutt’ora stabile nella Top10 di iTunes, nella Top10 dei brani più programmati dalle radio italiane e nella Top20 dei singoli più venduti nel nostro paese. Ad accompagnare la canzone un video già visto oltre 13 milioni di volte. (guarda)

Van Morrison: Duets: Re-Working The Catalogue, il nuovo album

Van Morrison bassaArriva un punto nella carriera di un artista in cui si sente il bisogno di fare un bilancio della propria attività, tracciare dei confini, guardarsi indietro per poi andare avanti. E’ quello che ha fatto il grande VAN MORRISON, 70 anni il prossimo 31 agosto, con Duets: Re-Working The Catalogue, appena pubblicato. È il suo 35° album in studio ed è stata l’occasione per l’artista irlandese di ripercorrere la sua carriera insieme ad alcuni amici. “Ho già fatto duetti con John Lee Hooke, Tom Jones e Ray Charles ma questo progetto – ha spiegato Van Morrison – non è nato solo dalla voglia di divertirmi a cantare insieme ad artisti che ammiro, ma anche dal desiderio di rivisitare canzoni che non sono molto conosciute. Volevo fare un disco come questo fin dal 2000 ma era difficile mettere insieme le persone giuste. Bisognava curare sia la parte creativa che quella logistica.

Un grande Dream Team

Con lui in questa sorta di viaggio durato più di un anno, un gruppo di artisti straordinari. Una sorta di dream team che va da Joss Stone che interpreta Wild Honey, ai rocker anni ’60 come P.J.Proby o Michael Bublè in Real Real Gone. Ma anche George Benson, la leggenda del jazz R&B, Marvin Staples, Gregory Porter che rievoca l’immenso Count Basie, Natalie Cole e, ancora, Mark Knopfler e Mick Hucknall, Steve Winwood, Chris Farlowe e Clare Teal, e Shana Morrison figlia di Van Morrison, che duetta con suo padre. Un mix che rappresenta anche la capacità di aver saputo creare una sorta di ponte ideale tra generazioni.

Van Morrison-Duets_ coverUna sfida vinta

Un progetto che si è trasformato poi in una grande sfida questo Duets: Re-Working The Catalogue come conferma lo stesso cantautore polistrumentista irlandese: “È stato molto difficile. Non è difficile soltanto scegliere gli artisti perché ce ne sono tanti ma anche scegliere le canzoni. Siamo partiti da un repertorio di oltre 350 brani. In genere non amo tornare su materiale vecchio, a meno che non voglia rifarlo oppure fare un arrangiamento diverso, nuovo. Ho potuto contare comunque sugli artisti che hanno collaborato con me sulla loro grande professionalità. Anche loro come me ci sono passati tante volte. Scelgono la canzone e via. Senza esitazioni. Non c’è meditazione. È  la differenza che sta tra l’approccio jazz o R&B rispetto a quello rock”.

 

 

 

 

Snoop Dogg: arriva BUSH (in collaborazione con Pharrell Williams)

SnoopPrendi una superstar icona dell’enterteinment e dello show business come Snoop Dogg poi metti come produttore un altro astro come Pharrell Williams ed ecco un album, BUSH, la cui uscita è prevista per il 12 maggio, su cui è facile scommettere per un sicuro trionfo.

Premiata ditta Snoop Dogg e Williams

Calvin Cordozar jr, meglio conosciuto con i nomi d’arte Snoop Doggy Dogg, Snoop Lion, Snoozilla e Snoop Dogg è un rapper attore e produttore discografico, che ha venduto finora più di 35 milioni di album in tutto il mondo e dominato le hit per oltre un ventennio. E’ amico di vecchia data di Pharrell Williams. Il disco arriva a celebrare in modo completo questo sodalizio artistico dopo diverse collaborazioni di successo iniziate oltre 10 anni fa. Bush rappresenta anche il loro progetto per riportare una scossa, un “vibe” nuovo nella musica odierna rivolto al futuro.

Un bagliore funkadelico

Funk retro futuristico con piacevole mix di R&B e pop, Non a caso Snoop parlando di questo lavoro dice che risplende di un “bagliore funkadelico” completamente diverso da tutti i lavori che io e Pharrell abbiamo fatto fino ad oggi.Un mix vincente per la sonorità ma anche per la combinazione di una produzione frizzante come quella di Pharrell Williams e la voce morbida di Snoop più varie collaborazioni a sorpresa hanno fatto dichiarare all’autore di Happy, nel corso di un’intervista ad una radio di Los Angeles, l’album di Snoop è migliore del mio

Anteprima video

In anteprima su Vevo da qualche giorno il video del primo singolo di Bush, Peaches and Cream feat.Charlie WilsonIl video, diretto da Aramis Israele e Hannah Lux Davis, è ambientato in un universo psichedelico, tra immagini e le allucinazioni due camei di assoluto rilievo, Charlie Wilson e Pharrell Williams.

Robbie Williams: live a Rock in Roma

Robbie Williams (foto di John Wright)

Robbie Williams (foto di John Wright)

Un altro nome prestigioso, quello di ROBBIE WILLIAMS, si aggiunge al già ricco cartellone di Rock in Roma. Il prossimo 7 luglio, nella consueta location del Rock in Roma, l’ippodromo delle Capannelle, il Let Me Entertain You Tour di Robbie farà tappa in Italia. Il tour, che parte il il 25 marzo da Madrid , si svolgerà nei palazzetti di diverse città che non sono state toccate lo scorso anno. Dopo la prima tranche di concerti indoor, il tour proseguirà nei mesi di giugno, luglio e agosto con tappe in alcuni dei più importanti festival europei, tra cui il Pinkpop di Landgraaf, il Rock Wave di Atene, il Lucca Summer Festival e lo Sziget di Budapest.

I biglietti per la data romana saranno in vendita dalle 10:00 di mercoledì 25 marzo su www.livenation.it e tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it.

 Per informazioni sul Rock In Roma:

info@rockinroma.comwww.rockinroma.com

 Per informazioni e biglietti sul tour di Robbie Williams:

 http://www.robbiewilliams.com